Quantcast

Obbligo del green pass negli ospedali, l’Asl precisa: “Riguarda solo visitatori e accompagnatori”

Non è richiesta alcuna certificazione per il paziente che entra nella struttura per un esame, visita o ricovero

Dopo le polemiche relative all’obbligo del green pass per accedere alle strutture sanitarie, l’Azienda Usl Toscana nord ovest torna a precisare che questo vincolo riguarda esclusivamente visitatori e accompagnatori, mentre non è richiesta nessuna certificazione verde all’utente che entra in ospedale per qualsiasi prestazione, che sia un ricovero o un esame.

Il personale addetto alle postazioni di pretriage di pronto soccorso e al checkpoint posizionato all’ingresso delle strutture, a integrazione dei controlli già in essere è quindi tenuto a richiedere a visitatori e accompagnatori il possesso della certificazione verde Covid19 e l’esibizione di un documento di identità che possa accertare l’effettiva titolarità del permesso.

“Si tratta di una misura che applica le disposizioni nazionali in tema di limitazione della diffusione del contagio da coronavirus a tutela della salute collettiva e in particolare dei malati e dei luoghi sensibili come le strutture sanitarie”, precisa l’Asl.

La certificazione verde si ottiene dopo la somministrazione della prima dose di vaccino (valida dal 15esimo giorno e per 9 mesi dal completamento del ciclo vaccinale), dopo la guarigione dall’infezione da Covid19 (valida 6 mesi), dopo aver fatto un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (valido 48 ore).

Per la visita ai ricoverati il familiare deve essere autorizzato dal direttore o coordinatore della struttura. Ogni paziente ricoverato può ricevere un solo visitatore per ciascun turno di visita durante le consuete fasce orarie di accesso – indicativamente dalle 12,30 alle 13,30 e dalle 18,30 alle 19,30), con accesso di un solo visitatore alla volta per stanza di degenza per non più di 15 minuti secondo le indicazioni della struttura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.