Fondo occupazione disabili, 4 milioni di contributi per imprese e datori di lavoro privati

Le scadenze per la presentazione delle domande sono, per gli avvisi ordinari, previste tra la fine di settembre e la fine di gennaio. Quelle per gli avvisi per disabili psichici tra metà ottobre e metà gennaio prossimi

Valgono 4 milioni di euro i 10 avvisi pubblici per l’occupazione e l’integrazione lavorativa di persone disabili, che Arti, l’Agenzia regionale toscana per l’impiego ha pubblicato mercoledì (27 luglio).

Gli avvisi sono finanziati tramite il Fondo regionale per l’occupazione dei disabili e prevedono contributi alle imprese e/o ai datori di lavoro privati. I destinatari ultimi degli avvisi sono persone con disabilità iscritte negli elenchi del collocamento mirato ai servizi provinciali per l’impiego (ex lege 68/99). Ognuno dei 5 settori territoriali in cui si articola Arti ha approvato due distinti avvisi. Un avviso ordinario destinato a favorire l’assunzione di persone disabili e un avviso specificatamente indirizzato a progetti e azioni riguardanti l’inserimento e l’integrazione lavorativa di soggetti con disabilità di natura psichica. Per i cinque avvisi ordinari sono stanziati tre milioni di euro, per gli avvisi riservati ai soggetti con disabilità psichica un milione.

Le misure previste dagli avvisi – concertate anche con il Comitato regionale per il fondo per l’occupazione dei disabili – sono volte a favorire un miglioramento della capacità d’inserimento professionale dei destinatari. Tra queste rientrano contributi per progetti di inserimento lavorativo (inclusi contratti a tempo indeterminato) e attivazione di tirocini, per l’adeguamento dei posti di lavoro, l’abbattimento barriere architettoniche e l’allestimento di tecnologie di telelavoro, nonché contributi per l’istituzione di un responsabile dell’inserimento lavorativo e per le spese sostenute da cooperative di tipo B per la creazione di posti di lavoro.

L’assessora al lavoro Serena Spinelli spiega che a tutte le persone devono essere garantiti gli stessi diritti, a maggior ragione se si tratta di lavoro perchè il lavoro è dignità e deve esserlo per tutte e tutti, nessuna e nessuno escluso. Con questi avvisi la Regione vuole dare un segnale concreto per una società e un sistema produttivo inclusivi e a misura di tutte e tutti. L’assessora conclude ringraziando Arti per l’impegno con cui ha operato per giungere alla pubblicazione di questi avvisi, augurandosi che possano costituire una grande opportunità di inserimento lavorativo per le persone con disabilità.

La direttrice di Arti spiega che una delle missioni dell’agenzia regionale per l’impiego è quella di sostenere i processi di inserimento nel mondo del lavoro, in particolare per le fasce più fragili. Per questo Arti ha strutturato gli avvisi cercando di includere le diverse tipologie di misure con cui è possibile sostenere l’occupazione delle persone disabili. L’augurio è che siano tante le imprese che vorranno utilizzare le possibilità offerte dai bandi.

Gli avvisi saranno consultabili sul sito web di Arti.

L’apertura dei termini di presentazione delle domande da parte degli interessati decorre da ieri (28 luglio).

Le scadenze per la presentazione delle domande sono, per gli avvisi ordinari, previste tra la fine di settembre 2022 e la fine di gennaio 2023. Quelle per gli avvisi per disabili psichici tra metà ottobre e metà gennaio prossimi.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.