Quantcast

Dal Mise aiuti per i birrifici artigianali: in Toscana sono 91

Un contributo a fondo perduto pari a 0,23 centesimi per ciascun litro prodotto

Al via gli aiuti per i produttori di birre artigianali. Il ministero dello sviluppo economico ha reso noto che dal 20 gennaio e fino al 18 febbraio si possono presentare le domande per la richiesta dei contributi a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni bis. Grazie all’intervento del Consorzio Birra Italiana per la tutela e la promozione della birra artigianale italiana promosso da Coldiretti infatti con il decreto Sostegni bis era stato stanziato un budget di 10 milioni a sostegno della birra artigianale come forma di ristoro per le perdite dovute all’emergenza Covid 19.

In Toscana i birrifici artigianali potenzialmente interessati sono 91, secondo un recente censimento; i birrifici agricoli sono invece 21 e rappresentano il 23% del numero totale dei birrifici artigianali presenti.

“L’agevolazione – spiega Coldiretti Toscana – prevede un contributo a fondo perduto pari a 0,23 centesimi per ciascun litro di birra artigianale prodotta e presa in carico nel registro annuale di magazzino nel 2020 o nel registro della birra condizionata. I dati sono quelli presentati dai microbirrifici e dagli esercenti delle piccole birrerie nazionali all’Agenzia delle accise, dogane e monopoli. L’agevolazione è destinata ai produttori di birra non sottoposta a processi di microfiltrazione e pastorizzazione”.

Questi i requisiti richiesti al birrificio: deve utilizzare impianti fisicamente distinti da quelli di qualsiasi altro birrificio; deve essere economicamente e legalmente indipendente da un altro birrificio; non deve operare sotto licenza di utilizzo dei diritti di proprietà immateriale di altri.

Il Mise fa anche sapere che le modalità di presentazione delle domande saranno fornite da un prossimo provvedimento. Per saperne di più clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.