Quantcast

Agriturismi, in liquidazione contributi da ministero del turismo e Regione

In pagamento sostegni per imprese agrituristiche e fattorie didattiche: calo di presenze del 41,2 per cento

Bene l’arrivo dei contributi agli agriturismi e a tutte le strutture ricettive turistiche duramente colpiti dalle misure restrittive per arginare la diffusione del Covid nel 2020, proprio nel momento in cui il moltiplicarsi dei casi di Omicron sta dimezzando nuovamente i fatturati. E’ quanto afferma Coldiretti Toscana, in riferimento al pagamento in queste ore dei contributi in favore delle imprese turistico ricettive ai sensi dell’articolo 6 del decreto del ministero del turismo del 24 agosto 2021. Le aziende agrituristiche interessante sono quelle con il codice Ateco 55.20.52 (attività di alloggio connesse alle aziende agricole) che hanno beneficiato del contributo decreto legge Sostegni, erogato dall’agenzia delle entrate.

“Grazie all’importante lavoro di Coldiretti e Terranostra, le nostre imprese agrituristiche che hanno i requisiti previsti dal decreto del ministero del 24 agosto a favore delle imprese turistico ricettive stanno ricevendo in questi giorni, il contributo che spetta in misura automatica alle attività con fatturato fino a 10 milioni di euro. Gli agriturismi sono tra le strutture ricettive che hanno maggiormente sofferto a causa della pandemia – spiega Luca Serafini, presidente Terranostra Toscana – Nel 2020 le presenze nelle strutture, quasi 5mila quelle autorizzate in Toscana, sono crollate del 41,2 per cento rispetto ad un anno prima, mentre quelle degli stranieri addirittura del 66,7 per cento – analizza ancora Serafini – E’ andata meglio questa estate anche se pesa ancora molto l’incertezza legata alla nuova variante che ha condizionato i ponti delle festività di Natale, capodanno e della befana”.

In liquidazione, in queste settimane, c’è anche l’eccezionale aiuto temporaneo per l’agriturismo e le fattorie didattiche della Regione Toscana finanziato con la sottomisura 21.1 del Piano di sviluppo rurale Feasr 2014 – 2020 le cui domande sono state presentate entro lo scorso 13 novembre 2019. Sono 4mila 397 le imprese beneficiarie per una dotazione complessiva di quasi 15 milioni di euro.

“Questa misura, a cui abbiamo lavorato a stretto contatto con la Regione Toscana, consentirà di liquidare alle imprese ammesse importi variabili tra i 2mila, 3mila, 5mila e 7mila euro – conclude Serafini – In questo momento sono già state evase oltre 4mila domande. La situazione resta ancora complicata ma Coldiretti e Terranostra continuano a lavorare per stare al fianco delle aziende in un momento così delicato”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.