Quantcast

Gaia nelle scuole per la prima campanella: 800 borracce consegnate

Il gestore idrico tra gli alunni della scuola primaria di Borgo a Mozzano e della scuola dell'infanzia Il Melograno di Viareggio

Anche Gaia è tornata a scuola per consegnare le borracce agli studenti del territorio. In particolare ieri (15 settembre) sono 800 i contenitori plastic free Marina consegnati alla scuola primaria di Borgo a Mozzano, alla scuola dell’infanzia Il Melograno di Viareggio e alle scuole Castagnetola, Turano e Casamicciola di Massa.

Le scuole che ancora non hanno aderito al progetto didattico possono scrivere a eventi@gaia-spa.it: quelle che aderiranno riceveranno tra novembre e aprile le lezioni in aula sul ciclo dell’acqua da parte di un esperto e la possibilità in primavera di visitare gli impianti del gestore.

“Il suono della prima campanella è un momento magico per gli studenti e le loro famiglie ma anche per le istituzioni coinvolte: ci tenevamo a far avere un simbolo della vicinanza del Gestore idrico a tutti i bambini, con l’augurio che il nuovo anno sia sereno e soprattutto libero dalla pandemia – hanno dichiarato il presidente di Gaia spa Vincenzo Colle e la vicepresidente Michela Consigli -. Essere presenti nelle scuole è per noi molto significativo, non soltanto perché si inaugura un nuovo ciclo di studi ma anche perché speriamo fortemente che il nuovo anno segni una stagione diversa. Sappiamo che i mesi appena trascorsi hanno richiesto ad alunni e insegnanti un notevole sforzo a causa dell’emergenza sanitaria. Gaia vuole far sentire la propria vicinanza soprattutto ai bambini, complimentandosi con loro per la pazienza e la scrupolosità con cui hanno seguito finora tutte le prescrizioni normative. Abbiamo anche portato in dono la borraccia Marina, simbolo del nostro impegno nelle scuole e magari di buon auspicio per il nuovo anno”.

“Siamo qui e simbolicamente in tutte le scuole del territorio per augurare un buon inizio di anno scolastico e invitare tutti a partecipare alla nostra iniziativa didattica Alla scoperta dell’acqua– ha dichiarato il consigliere Simone Tartarini in visita a Viareggio -. Speriamo che quest’anno sia possibile tornare a far visita ai bambini in presenza e non solo in video, per spiegare loro dal vivo i segreti dell’acqua nel nostro ciclo di lezioni che poi in primavera si conclude con la visita ai nostri impianti. Oltre alla borraccia Marina porteremo in dono anche tanti libri sull’acqua, contenenti miti e leggende e anche esperimenti da fare con genitori e insegnanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.