Apprendistato duale, lunedì l’incontro conclusivo del percorso foto

Isi di Barga capofila. L’incontro è destinato ai tutor scolastici/formativi e ai tutor aziendali che hanno seguito le persone interessate da questo tipo di contratto

Apprendistato duale: lunedì (1 febbraio) l’incontro finale del percorso di promozione, per fare il punto su questo nuovo strumento di crescita formativa e professionale voluto dalla Regione Toscana attraverso il progetto Neos e promosso da oltre un anno nel nostro territorio dal Ptp For.tu.na.

L’incontro è destinato ai tutor scolastici/formativi e ai tutor aziendali che hanno seguito le persone interessate da questo tipo di contratto, oggetto di una campagna di promozione e diffusione voluta e messa in atto da Istituto superiore di istruzione di Barga (capofila), l’Isi Guglielmo Marconi, Isi Pertini, Isi Piaggia, agenzia Per-Corso, Fondazione Campus studi del Mediterraneo, Cedit Srl, So.Ge.Se.Ter. S.r.l., con il sostegno del Polo tecnico professionale For.Tu.Na che è una rete attiva del territorio della provincia e che raggruppa scuole agenzie e imprese con l’obiettivo di promuovere il settore turistico del nostro territorio.

Il progetto ha avuto inizio nel 2019 con attività di promozione ed informazione svolte con seminari aperti a scuole, agenzie formative, istituzioni, aziende e consulenti del lavoro. Inoltre sono state realizzate interviste a coloro che hanno attivato il contratto duale che hanno riportato la loro testimonianza sull’esperienza avuta. Successivamente sono state avviate attività di formazione rivolte a tutor e progettisti scolastici e formativi e a tutor aziendali.

Secondo la stima della Regione Toscana, la sperimentazione del sistema duale consentirà a circa 60mila giovani di poter conseguire una qualifica e/o un diploma professionale attraverso percorsi formativi che prevedono, una effettiva alternanza tra formazione e lavoro.

Quali sono i vantaggi per chi lavora? Guadagnare mentre si apprende, sviluppare le competenze professionali che occorrono ricevendo una retribuzione nello stesso momento; ottenere un titolo di studio mentre si intraprende il percorso formativo/lavorativo; fare carriera, maturare un’esperienza in impresa è fondamentale e consente di ottenere un vantaggio competitivo.

Quali per l’azienda? Ridurre la distanza tra scuola e lavoro, tra quello che viene insegnato e il fabbisogno di competenze delle imprese; inserire in organico dei profili che vengono formati ad hoc e co-progettati nel loro percorso tra il datore di lavoro e l’istituzione formativa; sgravi retributivi, contribuitivi fiscali e incentivi economici erogati all’attivazione di questa tipologia di contratto; per le ore di formazione esterna all’impresa c’è un esonero retributivo totale, per quelle di formazione interna all’impresa la retribuzione è pari al 10% di quella che normalmente sarebbe dovuta.

Per informazioni sul contratto duale, a disposizione di giovani, famiglie, aziende e consulenti del lavoro: 0583333305, f.piagentini@per-corso.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.