Accordo con Enel X, a Borgo 4 punti per la ricarica elettrica delle auto

Mobilità: un nuovo passo verso la sostenibilità e il rispetto dell'ambiente grazie alla convenzione fra azienda e Comune

Comune di Borgo a Mozzano ed Enel insieme per la mobilità elettrica nel segno dell’innovazione e del turismo sostenibile in una delle località più caratteristiche della Toscana, sia per quanto riguarda il turismo slow con il Ponte del diavolo e molte bellezze naturalistiche sia per quanto concerne l’energia rinnovabile grazie allo sbarramento e agli impianti idroelettrici di Enel Green Power: l’amministrazione comunale ed Enel X – la società del Gruppo Enel dedicata a servizi digitali e innovativi, mobilità elettrica, illuminazione pubblica e artistica – hanno infatti firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici nel territorio comunale.

L’accordo prevede l’installazione di due infrastrutture, per un totale di 4 punti per la ricarica (due per ogni postazione) dei mezzi elettrici, sul territorio comunale con l’obiettivo di garantire una copertura capillare e la possibilità di estendere in futuro la rete di ricarica. Le nuove infrastrutture, di ultima generazione, saranno di tipo juice da 44 kW (due prese da 22 kW per ogni colonnina) e consentiranno ai veicoli elettrici di effettuare una ricarica in modo semplice e agevole. L’installazione e la manutenzione delle infrastrutture sarà a cura di Enel X.

Enel X metterà a disposizione dei possessori o degli utilizzatori di mezzi elettrici la app JuicePass, l’innovativo servizio di ricarica che offre un’interfaccia unica per ricaricare l’auto in ambiente domestico o lavorativo, nonché su una rete di migliaia di punti di ricarica pubblici in Italia e in numerosi paesi europei, grazie all’accordo di interoperabilità recentemente siglato con gli operatori Ionity e Smatrics.

L’installazione delle infrastrutture di ricarica rientra nel piano nazionale per la mobilità elettrica che vede Enel X impegnata nell’installazione di 28mila punti di ricarica entro il 2022. Il piano – che prevede una copertura capillare in tutte le regioni italiane attraverso l’installazione di stazioni di ricarica a 22kW (quick), stazioni a 50kW (fast), stazioni fino a 350kW (ultrafast) – è dinamico, flessibile e aperto a tutti coloro (enti pubblici e/o privati) che intendono collaborare per la crescita della mobilità elettrica in Italia.

Soddisfazione da parte del sindaco Patrizio Andreuccetti per l’accordo sottoscritto con Enel X: “Lo sviluppo territoriale sostenibile è oggi un obiettivo quanto mai imprescindibile e la mobilità elettrica sta assumendo in questo contesto un ruolo sempre più importante, in grado di ridurre l’inquinamento e migliorare la qualità della vita. Poter offrire agli abitanti e ai turisti del nostro territorio la possibilità di ricaricare veicoli elettrici rappresenta quindi per noi un motivo di  grande soddisfazione, un ulteriore passo nell’attuazione e nella promozione delle politiche energetiche sostenibili che abbiamo sempre perseguito.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.