Vergemoli, tutto pronto per il Boccabugia con Paolo Ruffini

Torna il concorso estemporaneo garfagnino più famoso

Tutto pronto a Vergemoli per il 50esimo del Boccabugia, il concorso estemporaneo garfagnino più famoso e longevo che negli anni ha visto alternarsi sia poeti improvvisati che poeti affermati uniti dallo spirito dissacrante e ironico della manifestazione.

Confermata la presenza di Paolo Ruffini che intratterrà il pubblico presente con il suo inconfondibile stile e di Lamberto Giannini, un caro amico di Ruffini che ha dato vita alla compagnia Mayor Von Frinzius.

Presente con uno stand anche Andrea Campoli detto il Tatone con i suoi libri e le sue fole, Eden Lab con composizioni floreali, Giuliano Trainotti con artigianato in legno e il Mulino di Piezza/Fabbriche di Vallico con i suoi prodotti.

Tutto questo per domenica (7 agosto) pomeriggio dalle 15 alle 19, perché alle 21,30 salirà sul palco Olivia Mancino con lo spettacolo di arte e fuoco.

Numerosi anche gli stand presenti. Numerosi sono i poeti già iscritti che si sfideranno a colpi di rime taglienti, anche se è possibile iscriversi in loco fino alle 15,30 di domenica al tavolo predisposto.

Segreto il tema del Boccabugia che in questi giorni viene elaborato dalla giuria che per onorare il 50° sarà ancora più attenta e precisa nel giudicare i vincitori. Per pranzo e cena sarà possibile gustare gelati e crepes de La Gioia del gelato e lo street food da Grazia che proporrà fritto misto, porchetta, polpo alla diavola ecc. L’ingresso al Boccabugia è totalmente gratuito come gratuito è il parcheggio presso il campo sportivo e la navetta per l’anfiteatro all’aperto dove si svolgerà la manifestazione. Presente durante tutta la giornata la Misericordia di Borgo a Mozzano Sezione Val di Turrite.

 

“Domenica – dice il sindaco Michele Giannini -sarà d’obbligo essere al Boccabugia a Vergemoli. Non perché c’è il cittadino più famoso del nostro Comune, Paolo Ruffini, ma perché sarà una giornata esilarante all’insegna della convivialità, dell’allegria e dell’attore nazionale che ha la capacità di passare dall’allegria a toccare temi profondissimi. Ruffini non solo è nostro cittadino, un caro amico, ma è una persona di elevatissima qualità che è sempre piacevole ascoltare. Per questo, per i 50 anni del Boccabugia, è d’obbligo esserci. Non occorre dire altro”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.