La Sagra pascoliana festeggia i 90 anni al Casone di Profecchia

Sara Moscardini presenta il suo libro sul poeta e il suo legame con l'Appennino

Tornano domenica (7 agosto) gli appuntamenti con la tradizionale Sagra Pascoliana: insieme di momenti dedicati alla memoria di Giovanni Pascoli sull’Appennino, promosse e sostenute dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, insieme a Comune di Castiglione di Garfagnana, Fondazione Giovanni Pascoli, Comune di Barga, Unione Comuni Garfagnana, Comune di Pieve Fosciana, Fondazione Paolo Cresci e Fondazione Ricci di Barga.

L’appuntamento è domenica mattina, alle 10, al Casone di Profecchia a Castiglione di Garfagnana, per la commemorazione del 90esimo anniversario della Sagra Pascoliana. Interverranno le autorità e Sara Moscardini che presenta il volume La Memoria Pascoliana sull’Appennino. Coordina Pietro Paolo Angelini. Segue l’incontro con i poeti dell’oggi, dei “Montanini” dell’Appennino uniti ai “Pianigiani”. Lettura dei loro componimenti. Coordina Pietro Paolo Pighini. Alle 12,15 la santa messa solenne celebrata da Don Damiano Bacciri in memoria del poeta presso la cappella dedicata, come l’antica chiesa medievale annessa all’Ospizio, a Nostra Signora delle Alpi.

Alle 18, in località al Pradaccio di San Pellegrino in Alpe Omaggio al Cippo di Alfredo Caselli, con un saluto delle autorità: intervengono Sara Moscardini e Pietro Paolo Angelini, autori del volume: La Memoria Pascoliana sull’Appennino.

Era il 7 agosto 1932, prima domenica di agosto, quando prese il via al Passo delle Forbici un vero culto della memoria di Giovanni Pascoli in una festa, unica in quegli anni, che vedeva lassù l’incontro degli amici del poeta e degli studiosi di tutta Italia, oltre che la gente del luogo. Dal 1933 parteciperà Maria Pascoli. La Sagra sarà sospesa nel 1940 a causa della guerra e ripresa nel 1962.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.