Quantcast

Fantozzi (Fdi): “Evitare la chiusura della materna di Pieve San Lorenzo”

La richiesta all'assessore regionale: "Sarebbe un grave disagio per le famiglie"

Scatta la mobilitazione, anche in Regione, per evitare la chiusura della scuola materna di Pieve San Lorenzo, nel comune di Minucciano.

A farsi portavoce della richiesta di intervento è il consigliere regionale Fdi, Vittorio Fantozzi: “L’assessore regionale Nardini intervenga, assieme agli uffici scolastici, per scongiurare la chiusura della scuola materna di Pieve San Lorenzo, frazione di Minucciano, vittima dei tagli al personale, sarebbero gravi le ripercussioni sulle famiglie e sul tessuto sociale di questa comunità dell’Alta Garfagnana”.

“E’ entrato in vigore, nella scuola d’infanzia ed elementare, l’obbligo dell’insegnamento dell’attività motoria ma – ricorda Fantozzi – l’ufficio scolastico provinciale e regionale non hanno previsto un aumento del personale per l’istituto dell’Alta Garfagnana che rischierebbe di provocare una differente distribuzione degli insegnanti. A farne le spese sarebbe la materna che, tra l’altro, si trova in un edificio rinnovato da pochi anni. Questo, infatti, è l’ulteriore paradosso. Nel paese della Garfagnana i bambini ci sono ma mancano le risorse per l’insegnante. E’ sbagliata una normativa che mette sullo stesso piano comuni montani con le grandi città, e così facendo si favorisce lo spopolamento delle aree montane e periferiche che vedono sempre più a rischio servizi essenziali quali scuola, trasporti e sanità. La struttura più vicina dista 15 chilometri, non dobbiamo meravigliarci se, poi, la gente si trasferisce in altre zone -sottolinea Fantozzi- Attenzione perché il problema altri comuni garfagnini si trovano nelle condizioni di Minucciano: a San Romano e Piazza del Serchio da settembre potrebbero arrivare le pluriclassi mentre a Corfino, frazione di Villa Comandina, è a rischio una scuola d’infanzia”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.