Quantcast

Banda ultra larga, si estende la rete in Lucchesia: un sito per monitorarla

La Provincia di Lucca spinge per la digitalizzazione del territorio

La modernizzazione delle attività locali e la ripresa, non solo economica, del Paese, passano anche dalla digitalizzazione del territorio che è uno dei principali obiettivi del piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

Ne è pienamente convinta la Provincia di Lucca che segue con attenzione il piano, non solo in quanto pubblica amministrazione che vuole partecipare fattivamente a questa “trasformazione digitale”, ma anche come Ente che sente la responsabilità di supportare l’intero territorio in questo processo di rinnovamento. L’obiettivo generale è quello di offrire a tutti i cittadini l’opportunità di una connessione veloce alla rete Internet.

Tre sono le direttrici fondamentali verso cui la Provincia di Lucca si sta muovendo: il supporto per la connettività del territorio, l’impegno per incentivare l’alfabetizzazione digitale dei cittadini, favorendo la sinergia digitale coi Comuni.

Il primo punto è ben identificato nella Missione 1 del Piano: rilanciare la connettività per cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, connettività i cui limiti sono risultati evidenti nei duri giorni del lockdown.

La banda ultra-larga, che consentirà una connessione in download di almeno 30 Mb al secondo, in realtà è più vicina di quanto pensiamo. Moltissimi interventi sono programmati o addirittura in corso di completamento, sia grazie a finanziamenti privati che pubblici. Una piattaforma informativa (clicca qui) consente a ciascuno, inserendo il proprio indirizzo di residenza, di verificare quale tipo di servizio di connettività gli operatori privati abbiano già attivato o abbiano in programma di attivare entro il 2022.

Un secondo servizio (clicca qui) consente, invece, di monitorare lo stato di avanzamento ed il tracciato dei interventi di realizzazione della banda ultra-larga, già finanziati con fondi pubblici, ma solo in minima parte conclusi.

Al fine di fornire qualche strumento di conoscenza alla cittadinanza che vuole saperne di più, e soprattutto raccogliere in modo ordinato lo stato dell’arte relativo al nostro territorio, l’Amministrazione provinciale ha aperto una pagina web dedicata (https://www.provincia.lucca.it/bandalarga) che sarà implementata con regolarità. Una pagina dove sono indicate anche le modalità del Progetto Voucher, che consente di ottenere un contributo statale di 500 euro per le famiglie a basso reddito del tutto prive di servizi di connessione alla Rete; nonché il Piano scuole connesse che punta a dotare migliaia di edifici scolastici di un accesso internet veloce e che dovrebbe essere completato entro la fine del 2023.

Parallelamente, l’ente di Palazzo Ducale sta lavorando per predisporre strumenti informativi più strutturati e completi, che possano supportare gli amministratori nell’individuazione delle aree del territorio più bisognose di interventi, e quindi nella conseguente ricerca di fondi.

Per quanto riguarda, infine, la seconda linea di azione, si ricorda che da tempo è aperto al pubblico uno sportello che supporta i cittadini nell’attivazione della Ts-Cns (tessera sanitaria – carta nazionale servizi) ed eroga lo SPID. Ma un’ulteriore implementazione ai servizi al cittadino potrebbe discendere dalla terza linea di azione, quella che vorrebbe coinvolgere i Comuni del territorio (taluni dei quali hanno già manifestato il proprio accordo) nella definizione di una strategia coordinata di transizione al digitale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.