Quantcast

Orientamento scolastico, al via ciclo di laboratori per aiutare studenti e famiglie

I video, in totale 25, saranno disponibili sul canale youtube di Regione Toscana

Al via dal 27 ottobre un ciclo di laboratori, accessibili in video a distanza, finalizzati a sostenere le attività didattiche di orientamento dedicate a studentesse e studenti e alle loro famiglie che si trovano a scegliere la scuola secondaria di II grado o che sentono la necessità di ripensare le proprie scelte.

È la nuova iniziativa di Regione Toscana nell’ambito di Studiare e formarsi in Toscana: scegli la strada giusta per te,  progetto regionale realizzato in collaborazione con Giovanisì, con l’ufficio scolastico regionale della Toscana e finanziato con risorse del fondo sociale Europeo (Fse), a supporto delle misure e delle attività elaborate dalla Regione per l’orientamento scolastico.

Sono cinque le aree tematiche di riflessione su cui verranno sviluppati altrettanti laboratori interattivi online: educare alla scelta, metodo di studio, aree di interesse, guardare lontano, riorientamento.

Per ciascuno dei cinque laboratori, è prevista una specifica playlist video, fruibile on demand. I video, in totale 25, saranno disponibili sul canale youtube di Regione Toscana. L’iniziativa, realizzata anche con la collaborazione di Pluriversum, società di consulenza specializzata nell’ambito dell’orientamento scolastico, prevede inoltre una campagna di comunicazione dedicata e un evento programmato per il prossimo 16 novembre.

Sul fronte dell’orientamento, inoltre, prosegue l’impegno della Regione Toscana nella promozione e nel sostegno finanziario su tutto il territorio regionale delle iniziative realizzate dalle conferenze zonali per l’educazione e l’istruzione nell’ambito dei Pez, i progetti educativi zonali, rivolti al contrasto della dispersione scolastica con il coinvolgimento di tutti partners locali, istituzionali e non.

“L’orientamento scolastico – ha commentato l’assessora regionale all’istruzione Alessandra Nardini – è centrale nelle politiche della Regione Toscana perché è un veicolo di promozione del successo scolastico e formativo ed è un elemento cruciale nel contrasto all’abbandono degli studi. Ha un ruolo fondamentale per le scelte di ragazze e ragazzi, per rafforzare la consapevolezza di sé e delle proprie attitudini ed interessi, per prendere decisioni sul proprio percorso personale e successivamente professionale, anche favorendo la parità di genere. Gli strumenti che stiamo mettendo in campo offrono una cassetta degli attrezzi a disposizione delle studentesse e degli studenti, ma anche delle loro famiglie, che si trovano a scegliere il percorso di studi”.

“L’intervento che avviamo in queste settimane – ricorda l’assessora – proseguirà fino al momento della chiusura delle iscrizioni alla scuola secondaria di II grado, che solitamente avviene in gennaio”.

Gli insegnanti potranno iscrivere le classi a partecipare ai laboratori compilando il modulo alla seguente pagina web: https://www.regione.toscana.it/-/strumenti-per-l-orientamento

Sulla medesima pagina saranno disponibili i materiali a corredo dei corsi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.