Quantcast

Studenti della Valle lasciati a piedi dai bus, corse aggiuntive per risolvere i disagi

Dalla Piana alla Garfagnana: la Provincia è corsa ai ripari

E’ ricominciata la scuola e gli uffici tecnici della Provincia che si occupano del monitoraggio e controllo dei servizi di tpl di competenza, hanno già affrontato e risolto le prime criticità che si sono evidenziate alla ripresa delle lezioni.

Le segnalazioni di disagi pervenute in questi giorni sono per lo più legate al fatto che le scuole hanno, al momento, degli orari provvisori sui quali è ovviamente difficile calibrare il servizio di trasporto pubblico, ma, il sistema messo a punto già dallo scorso anno per far fronte all’emergenza da Covid19, fa sì che si possano tamponare nell’arco di poche ore le eventuali criticità.

E’ il caso del bus pieno sulla linea Lucca-Altopascio, segnalata da genitori di studenti di Capannori: in particolare, si è verificato che la corsa delle 13,10 in partenza da piazzale Verdi abbia raggiunto la piena capienza consentita ancor prima di arrivare a Capannori, a causa dell’uscita anticipata degli studenti di vari istituti e che varia di giorno in giorno. Poche ore dopo la segnalazione, in collaborazione con l’Azienda di trasporto, è stata programmata una terza corsa aggiuntiva a supporto delle due corse programmate ciò è stato possibile grazie alla presenza dei mezzi ‘jolly’ approvati con il Piano operativo.

Stessa operazione è stata effettuata per la corsa delle 12 a Bagni di Lucca: generalmente si tratta di una corsa poco frequentata, ma, in questo momento con le uscite degli studenti anticipate, è divenuta molto affollata e, quindi, si è proceduto al raddoppio della corsa.

Segnalazioni, inoltre, sono arrivate sulla linea Lucca-Castelnuovo di Garfagnana delle 13,07 e sulla linea Pescia-Lucca delle 7,20, in transito da Zone: queste due tratte hanno già un mezzo ‘bis’, spesso si tratta di un mezzo Gran Turismo Ncc (noleggio con conducente) e quindi non sempre riconoscibile nel traffico urbano.

Per quanto concerne la Versilia, è stata aggiunta una corsa per l’uscita degli studenti dell’Istituto Chini a Lido di Camaiore ed è stata risolta anche la criticità di Seravezza: anche in questi casi si tratta di corse generalmente a bassa frequentazione, che stanno presentando criticità solo a causa degli orari provvisori delle scuole.

Questi disagi – a cui gli uffici fanno prontamente fronte, risolvendoli nel giro di poche ore – sono destinati a durare un tempo estremamente limitato – 15-20 giorni – necessario affinché i singoli istituti mettano a punto gli orari definitivi, sui quali, poi, sarà possibile calibrare il servizio di trasporto pubblico in modo tale che sia svolto in modo rispondente alle esigenze dell’utenza e in piena sicurezza. E’ importante sottolineare il fatto che la programmazione del trasporto pubblico è un sistema complesso, formato da tanti fattori (turni di autisti, mezzi, orari e coincidenze): qualsiasi modifica di uno di questi ‘tasselli’ può comportare disagi anche ad altre tipologie di utenti, come chi utilizza i mezzi per recarsi a lavoro, pertanto è necessario tenere sempre conto di tutti i fattori anche nella soluzione delle criticità temporanee. E’ stato comunque approntato un piano operativo, in vigore dal 15 settembre scorso, che mette in circolazione 28 bus aggiuntivi, a supporto delle corse già programmate.

L’Ufficio trasporti della Provincia, proprio per dare risposte rapide e risolutive alle problematiche, è in costante contatto con i presidi degli Istituti scolastici del territorio, affinché il servizio possa essere sempre di qualità e in sicurezza. Inoltre, è sempre attivo il Qr Code, presente sui bus e alle fermate vicine alle scuole, dal quale anche gli studenti possono segnalare eventuali criticità di capienza riscontrate sui bus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.