Quantcast

Ato Toscana Costa, con l’80% Coreglia è al primo posto per i livelli di differenziata

Grazie a questo risultato il comune ha ottenuto i fondi per realizzare un centro di riuso

Si confermano alti i numeri della raccolta differenziata a Coreglia Antelminelli. Nell’ultima rilevazione di Ascit servizi ambientali spa il comune supera infatti il tetto dell’80 per cento.

Per agevolare i cittadini residenti nelle frazioni montane e più isolate, l’amministrazione Remaschi ha deciso di estendere il servizio porta a porta anche a Ghivizzano Castello, Luciana e Vitiana. Anche qui, infatti, i cittadini hanno ricevuto il kit predisposto da Ascit e dall’amministrazione comunale composto dal calendario, dai 3 bidoncini per la raccolta della carta, del vetro e dell’organico e dai sacchi per i conferimenti del multilaterale leggero (plastica, alluminio e tetrapak) e del non riciclabile.

“Lo avevamo annunciato a inizio anno – spiega l’assessora all’ambiente, Sabrina Santi -, ora lo abbiamo fatto. Con il passaggio in Ascit avevamo detto che avremmo apportato anche ulteriori migliorie al servizio, andando incontro anche alle esigenze di coloro che vivono in zone più isolate e montane: così è stato fatto. Da circa due settimane anche i cittadini di Ghivizzano Castello, Lucignana e Vitiana hanno il porta a porta e questo ci consentirà di migliorare ancora i livelli di raccolta differenziata. C’è grande attenzione e grande sensibilità da parte dei cittadini, tanto che Coreglia raggiunge numeri molto alti sia per quantità di rifiuto differenziata, che per qualità dello stesso. Un risultato che ci spinge a continuare su questa strada e a introdurre sul nostro territorio servizi aggiuntivi per incentivare le persone ad avere cura e attenzione nei confronti dell’ambiente”.

Proprio grazie alle percentuali raggiunte, che vedono Coreglia, per l’anno 2020, conquistarsi il primo posto tra le amministrazioni gestite da Ato Toscana Costa per i livelli di differenziata, il Comune ha ottenuto un contributo di 20mila euro per realizzare interventi a sostegno di una sempre migliore gestione dei rifiuti, della riduzione della produzione degli stessi e, più in generale, per promuovere un utilizzo consapevole e attento delle risorse e del territorio a disposizione. La giunta comunale ha quindi deliberato di destinare i fondi, che copriranno interamente i costi di investimento, alla realizzazione di un centro di riuso, che sorgerà in un’area dedicata nello stesso spazio dove si trova già il centro di raccolta, a Piano di Coreglia. Il centro di riuso servirà proprio per dare nuova vita a tutti quei “rifiuti” che possono trovare nuove destinazioni e utilizzi: in questo modo, oggetti ancora utilizzabili possono essere destinati a una seconda vita e, invece di essere mandati a discarica, possono trovare il gusto e l’interesse di altre persone. I beni consegnati dovranno essere in buono stato e funzionanti: passeggini, giochi, elettrodomestici, ma anche mobili e biciclette, potranno essere recuperati e trovare una nuova “casa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.