Quantcast

Via libera al bilancio preventivo 2021 e al pluriennale 2021-2023 del parco regionale delle Alpi Apuane

Approvata la proposta di delibera in consiglio regionale. I costi previsionali risultano in pareggio

Via libera al bilancio preventivo 2021 e al pluriennale 2021-2023 del parco regionale delle Alpi Apuane. Il Consiglio regionale ha approvato la proposta di delibera a maggioranza (22 voti a favore e 12 contrari), senza dibattito, dopo l’illustrazione della presidente della commissione Ambiente Lucia De Robertis (Pd).

Il bilancio in sintesi

I conti previsionali 2021 e pluriennali 2021-2023 risultano in pareggio, in particolare per l’anno in corso si prevede il pareggio di bilancio, il tendenziale mantenimento del contributo di funzionamento agli enti e mantenimento, nel triennio, del livello di spesa per il personale a quello del 2016 e quindi il non superamento di spesa assestato a 981mila 425,89 euro.

L’ammontare complessivo stimato del valore della produzione è pari a 1 milione 720mila 723,36 euro ed è suddiviso tra contributi in conto esercizio e in altri ricavi e proventi derivanti dall’attività commerciale. I valori dei contributi in conto esercizio, che rappresentano la principale fonte di finanziamento dell’attività del Parco, sono prevalentemente corrisposti dalla Regione. Per il 2021, per il combinato delle nuove normative, è confermata l’esclusione delle Unioni dei Comuni dalla Comunità del Parco dai relativi finanziamenti al bilancio e, pur mantenendole nella Comunità del Parco, è escluso anche il finanziamento ordinario da parte delle province di Lucca e Massa-Carrara.

I costi della produzione previsti sono pari a 1 milione 645mila 598,01, in aumento di 18mila 764,21 rispetto al preventivo assestato 2020. Un incremento consistente da 12mila 500 del 2020 a 17mila per il 2021 è rappresentato dalle spese di pulizia dovute all’emergenza pandemica e ai protocolli di sicurezza. Sono cresciute anche le spese per la connettività e le reti per garantire la possibilità di continuare l’attività anche con il ricorso al lavoro agile per determinati settori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.