Quantcast

Castelnuovo celebra il patrono e i 60 anni di sacerdozio di monsignor Lazzareschi

Martedì prossimo oltre all'arrivo del mercato di Forte dei marmi in città sarà celebrata la messa dall'ex parroco del duomo castelnuovese

Martedì prossimo (29 giugno) sarà grande festa a Castelnuovo di Garfagnana per la ricorrenza dei santi apostoli Pietro e Paolo, patroni della città.

Per l’occasione durante il giorno sarà presente il mercato straordinario con i banchi di Forte dei Marmi mentre al duomo saranno celebrate sante messe a partire da quella delle 11 in forma solenne. A questa ricorrenza si aggiunge quest’anno un evento particolare: il compimento del 60esimo anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Monsignor Gianfranco Lazzareschi, la cui ordinazione è avvenuta esattamente il 25 giugno 1961.

Monsignor Lazzareschi è stato abate parroco del duomo castelnuovese dal  2001 al 2015, anno in cui, per ragioni di età, chiese e ottenne di essere sollevato  dall’incarico e da altre incombenze, lasciando così Castelnuovo per trasferirsi ad Arliano dove assunse la direzione spirituale della casa diocesana continuando, nel contempo, a esercitare la dignità di proposto del capitolo della chiesa cattedrale di Lucca. Lazzareschi, insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Castelnuovo di Garfagnana, presiederà su invito del suo successore Monsignor Angelo Pioli, la concelebrazione delle 11 alla presenza delle autorità civili e militari cittadine. Al termine della celebrazione il sindaco Andrea Tagliasacchi rivolgerà a Monsignor Lazzareschi il saluto della città e gli donerà una targa ricordo dell’evento.

“Come presidente del consiglio comunale di Castelnuovo di Garfagnana e amico personale – conclude Francolino Bondi – voglio porgere fin d’ora a Monsignor Gianfranco i miei più affettuosi complimenti per il lieto traguardo raggiunto unitamente agli auguri più fervidi di un lungo, fruttuoso cammino con l’aiuto e nel nome del Signore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.