Quantcast

Chiude l’ecografia all’ospedale di Castelnuovo, Palp: “Ennesimo taglio alla sanità locale”

Potere al Popolo Lucca: "La Asl sapeva del pensionamento del medico responsabile e non ha trovato una soluzione"

“La chiusura dell’ambulatorio di ecografia all’ospedale Santa Croce di Castelnuovo – a causa del pensionamento del dottor Soldati, responsabile della struttura –  è un fatto grave, perché priva i cittadini della Garfagnana di un servizio importante e necessario”. Così interviene sulla vicenda Potere al Popolo Lucca.

“La vicenda – spiegano da Palp – assume contorni inaccettabili e grotteschi alla luce del fatto che la Asl era a conoscenza della situazione in cui si trovava il medico, ma evidentemente non si è attivata per individuare un sostituto né, pare, abbia accettato la proposta del professionista di poter continuare l’attività per altri due anni, possibilità consentita dalla legge. Questa vicenda mette in evidenza che, al di là della retorica che ci e stata propugnata da un anno a questa parte, specie dal presidente della Regione Eugenio Giani, la sanità pubblica continua a subire tagli e ridimensionamenti“.

“Vogliamo ricordare, a questo proposito – elenca il movimento – che non più tardi di tre anni fa, l’ambulatorio dialisi del Santa Croce fu chiuso da un giorno all’altro, costringendo i malati – la maggior parte dei quali residenti a molti chilometri di distanza, in paesi di montagna – a recarsi a Barga. Tutto questo nel silenzio generale, con l’unica lodevole eccezione del segretario Spi Alta Garfagnana, Tortelli, che denunciò il fatto e costrinse i sindaci della zona a prendere posizione. Oggi siamo di fronte a una situazione molto simile, ed è emblematico il silenzio della giunta regionale e di certi consiglieri della zona, di solito molto attivi sui social. Sono imbarazzanti tanto quanto quegli esponenti leghisti, eletti anch’essi in Regione, che ora si stracciano le vesti ma che, fino a poco tempo fa, si occupavano della Garfagnana solo quando venivano spesso a Vagli per incontrare l’ex sindaco, elogiando il suo “modello” di amministrazione della cosa cosa pubblica”.

“La Asl ha il dovere di spiegare perché – conclude Potere al Popolo – non si è trovata una soluzione che consentisse di mantenere aperto l’ambulatorio di ecografia. L’assessore regionale alla sanità, Bezzini, deve dire cosa intende fare la Regione per risolvere questo problema”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.