Quantcast

Lago di Gramolazzo, nuova vita con la pista ciclopedonale: presto supererà 2 chilometri. Il sindaco: “Sarà uno spettacolo”

Approvato anche il settimo lotto di lavori da 312mila euro. Nicola Poli fa il punto sul progetto

Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale di Minucciano per la riqualificazione ambientale delle sponde del lago di Gramolazzo. Una serie di interventi di sicurezza idraulica, depurazione, fruizione turistica e sportiva con un unico obiettivo: far risplendere la bellezza del lago.

Minucciano, il 2021 sarà un anno di cantieri: in programma 38 interventi da oltre 6 milioni

I lavori di riqualificazione del lago di Gramolazzo non si fermano: è stato approvato, infatti, il lotto numero 7 che prevede l’estensione della pista ciclopedonale fino alla diga, la sistemazione delle aree boscate per la realizzazione di aree di sosta, picnic e pesca sportiva. Un progetto da 312mila 500 euro, che ha ricevuto un finanziamento da 250mila euro da parte della Regione Toscana.

Il sindaco di Minucciano Nicola Poli fa un punto sul progetto: “Sul lago di Gramolazzo si stanno concludendo i lavori del quinto lotto, che vede protagonista la pista ciclopedonale, con la sue estensione verso Gorfigliano. Abbiamo appaltato il sesto lotto dei lavori, che va a completare il percorso del precedente lotto. I lavori da 200mila euro partiranno intorno ad aprile, per poi finire a maggio. Assicuro che il percorso sarà uno spettacolo“.

Ma non finisce qui: “Abbiamo approvato anche il settimo lotto – prosegue il sindaco -, adesso aspettiamo la conferenza dei servizi. Contiamo di partire a settembre e finire nell’inverno, così da essere pronti nella prossima primavera. Con questi lavori la pista ciclopedonale verrà estesa verso la diga. Con i lotti 6 e 7 la pista andrà praticamente dalla diga a Gorfigliano. Per avere un’idea: adesso la pista ciclopedonale è lunga 1,2 chilometri, in questa primavera raggiungerà 2,1 chilomteri, con il lotto 7 arriveremo a 2,6 chilometri. Una volta conclusi questi lavori, ci resterà la sponda sud del lago. Ricordo che il lago è già balneabile, grazie all’azione dell’amministrazione verranno ultimati i lavori per l’attivazione del depuratore di Rimessa di Agliano, che comporteranno l’allontanamento dalle sponde del lago dei reflui, ancorché depurati, con ulteriore qualificazione della condizione delle acque del nostro lago”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.