Quantcast

Connettività, 28mila euro dalla Regione per le scuole della Valle

Bando ancora aperto: ecco i Comuni che ne hanno già beneficiato

È ancora aperto il bando per il potenziamento della connettività delle scuole, ma già 120 enti hanno presentato domanda e tra questi 57 sono già stati liquidati.

“Dei 2 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Toscana per migliorare la connettività delle scuole – spiega l’assessore regionale alle infrastrutture digitali Stefano Ciuoffo – oltre 1.155.000 euro sono già stati impegnati sulla base delle richieste che ci sono arrivate. E 399mila euro sono stati già liquidati a beneficio di 60 Comuni. Ma c’è ancora tempo per presentare domanda. Il bando è stato pubblicato lo scorso 24 dicembre e sarà aperto fino al 2 febbraio salvo esaurimento dei fondi disponibili. È possibile chiedere fino a 2mila euro per plesso scolastico, escluse le scuole dell’infanzia, e risorse aggiuntive per l’acquisto di router per chi richiede importi inferiori al contributo massimo. Invito tutti gli enti locali a cogliere questa opportunità, soprattutto ora che la pandemia ha reso evidente a tutti l’importanza strategica del potenziamento delle infrastrutture digitali”.

“L’intento – aggiunge Ciuoffo – era quello di permettere agli istituti scolastici e agli studenti di collegarsi meglio alla rete e di garantire quindi una migliore didattica a distanza in periodi di lockdown, anche parziale. Una scelta che la Regione ha deciso di compiere con risorse proprie al fine di rispondere a questa necessità concreta e impellente che andrà a integrarsi con il Piano Scuola previsto dal Governo per la copertura in Banda Ultra Larga di tutti gli istituti scolastici”.

Ad oggi sono stati liquidati i contributi richiesti da Camporgiano (4mila euro), Forte dei Marmi (4mila euro), Gallicano (4mila euro), Lucca (22mila euro), Minucciano (6mila euro), Molazzana (2mila euro), Montecarlo (4mila euro), Pescaglia (4mila euro), Pietrasanta (18mila euro), Sillano Giuncugnano (3742 euro), Villa Basilica (4mila euro), Villa Collemandina (4mila euro).

La Regione Toscana, tramite l’assessorato regionale all’istruzione, ha inoltre messo a disposizione altri 500mila euro per l’acquisto di device per studentesse e studenti con maggiori difficoltà di connessione. Il monitoraggio delle necessità è stato portato avanti dall’Ufficio scolastico regionale. Hanno fatto richiesta di fondi per l’acquisto di dispositivi digitali 312 istituzioni scolastiche (su un totale complessivo di 460 interpellate). L’acquisto dei device è stato finanziato dalla Regione con delibera dell’assessora Alessandra Nardini. La distribuzione delle risorse, proporzionale al fabbisogno, è iniziata e proseguirà nelle prossime settimane.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.