Quantcast

Unione Comuni Garfagnana, Tagliasacchi: “Anno difficile, ma tanti i traguardi raggiunti”

Il presidente dell'ente coglie l'occasione per fare il bilancio del 2020 e fare i migliori auguri ai cittadini del territorio

E’ tempo di bilanci anche per l’Unione Comuni Garfagnana. A tracciare i contorni di un anno di emergenza è il presidente Andrea Tagliasacchi che tra le attività intraprese dall’ente ricorda il servizio Webgis per il tracciamento dei contatti, i servizi di pulizia dei mezzi e assistenza alla cittadinanza ma anche l’approvazione del piano strutturale intercomunale e il primo anno dell’ambito turistico omogeneo Mediavalle e Garfagnana.

“Siamo arrivati ad un Natale che indubbiamente non sarà come gli altri, perché ancora segnato da questa pandemia che ha messo a dura prova anche il territorio della Garfagnana – afferma Tagliasacchi -. In un momento tanto difficile,  mi trovo a tracciare per l’Unione Comuni Garfagnana un bilancio di questo anno caratterizzato da interventi ed attività che mai avrei pensato di svolgere ma che hanno dimostrato, ancora una volta, la solidità e capacità di reazione dell’ente di fronte ad impreviste ed eccezionali situazioni. Infatti, a seguito delle disposizioni del Consiglio dei Ministri che si sono susseguite dall’inizio dell’emergenza, i sindaci dei Comuni della Garfagnana hanno coordinato congiuntamente attraverso il Centro operativo intercomunale di Protezione civile dell’Unione comuni Garfagnana tutti gli interventi a sostegno della popolazione, primo fra tutti il servizio Webgis per monitorare l’evoluzione della pandemia nel territorio della Garfagnana e fornire al Servizio igiene dell’Usl e al personale del 118 una mappatura online di contagi e isolamenti con dati in tempo reale e sempre aggiornati”.

“A questo si sono aggiunti, strada facendo, la realizzazione di una linea di pulizia e disinfezione delle ambulanze addette al trasporto di pazienti affetti o sospetti Covid19, il servizio di assistenza e supporto alla cittadinanza con la rete degli psicologi volontari della squadra maxi emergenze della Regione Toscana, il servizio di consegna a domicilio di alimenti, farmaci e altri beni materiali, quello di disinfezioni di ambienti esterni e quello con l’azienda di gestione dei rifiuti Gea per lo smaltimento in sicurezza dei rifiuti delle abitazioni interessate da casi positivi e di quarantena obbligatoria per Covid-19, la funzione materiali e mezzi con la distribuzione di Dpi mascherine a tutti i Comuni e associazioni di volontariato, il coordinamento a livello locale per la maggiore conoscenza delle disposizioni a tutela dei lavoratori e azioni di sviluppo connesse tra le associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e patronati – prosegue Tagliasacchi -. Uno sforzo eccezionale, dunque, da parte della macchina della Protezione Civile e dalla preziosa rete di associazioni di volontariato che è stato anche celebrato nel corso degli eventi del 7 settembre organizzati per ricordare i 100 anni dal terremoto in Garfagnana, alla presenza del Ministro della Difesa Guerini e delle autorità militari, civili e religiose, a dimostrazione che il territorio ha fatto tesoro delle esperienze, spesso negative, e che la sua comunità ha sempre saputo rialzarsi”.

Tuttavia il 2020 è stato anche portatore di aspetti positivi. “Oltre ad aver definitivamente approvato il piano strutturale intercomunale ed al successo per l’assegnazione del finanziamento di 225 mila euro per la redazione del piano operativo intercomunale, è stato il primo anno dell’ambito turistico omogeneo Garfagnana Media Valle del Serchio, condizionato dall’emergenza nello svolgimento delle attività di promozione in itinere, ma che ha proseguito il suo percorso di collaborazione tra territori in dimensione sovra comunale – elenca Tagliasacchi -. Il lavoro dell’ufficio d’ambito ha permesso, una volta concluse le azioni dello Start Up, anche di accedere  a nuove risorse regionali per un totale di 100 mila euro da destinare alle attività del 2021 per la fase di avvio e la costituzione dell’Osservatorio di destinazione turistica di ambito, la programmazione e il monitoraggio delle strategie e delle attività turistiche”.

Riguardo la strategia delle aree interne di cui la Garfagnana è capofila del progetto unitario di Garfagnana, Lunigiana, Media Valle del Serchio e Appennino Pistoiese, si è chiuso l’iter amministrativo per l’accordo di programma quadro con Regione Toscana e Agenzia nazionale per la coesione. “Un ultimo atto di una importante e complessa programmazione di interventi, che porterà in Garfagnana, nei prossimi anni, diversi milioni di euro per lo sviluppo di politiche di potenziamento dei settori strategici per il nostro territorio – commenta Tagliasacchi -. Di fatto con il bando multimisura sul Piano di sviluppo rurale si è già avviata la prima procedura per l’assegnazione di finanziamenti a enti pubblici e privati per circa 3 milioni di euro”.

I Comuni della Garfagnana hanno partecipato alla costituzione di un fondo di 50 mila euro tramite l’Unione Comuni Garfagnana nell’ambito del progetto Ri-uscire prevede interventi di natura economico-finanziaria per il superamento dei processi di impoverimento causati dal Covid19 con strumenti di solidarietà diffusa dedicato a persone vulnerabili. L’ente ha inoltre provveduto a sostenere gli istituti scolastici della Garfagnana con un contributo di 15mila euro con il fine di  contribuire a mettere in condizioni tutti di adeguarsi alla nuova forma di organizzazione didattica a distanza.

“A tutto questo si aggiungono il completo restyling del sito Garfagnana Turismo,  frutto di un intenso lavoro a più mani che ha visto impegnati webmaster e tecnici con l’obiettivo di aggiornare e riorganizzare il portale dell’accoglienza turistica in Garfagnana, in collegamento ai siti dei Comuni componenti l’Unione – conclude Tagliasacchi -. Si tratta di una breve descrizione delle principali attività dell’Unione che l’hanno vista impegnata in questo anno, nella speranza che tutti i cittadini possano cogliere l’importanza e l’utilità di un ente in continua crescita. Concludo, quindi, ringraziando gli amministratori e i dipendenti che hanno contribuito al raggiungimento di tali importanti risultati e augurando a tutti, anche a nome di tutti i Sindaci componenti la Giunta dell’Unione, per quanto possibile, pace e serenità durante le ormai vicine feste, con la speranza che nel nuovo anno il territorio  reagisca con la forza, il coraggio e la determinazione che lo hanno sempre contraddistinto per risorgere, anche in questa occasione e ripartire verso un nuovo futuro che lo veda protagonista di un rinnovato modello di sviluppo sostenibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.