Quantcast

Castelnuovo, anche uno spettacolo e un libro per dire no alla violenza sulle donne

Tante le iniziative promosse dal Comune. Il vicesindaco Bechelli: "Importante informare le donne e sensibilizzare i giovani"

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la commissione pari opportunità del Comune di Castelnuovo di Garfagnana e l’amministrazione comunale, come da diversi anni a questa parte, ha organizzato una serie di iniziative volte a sensibilizzare sul tema.

Tra queste, nonostante la didattica a distanza, la consueta campagna informativa all’interno della scuola secondaria grazie alla collaborazione con il codice rosa. Ancora, venerdì sera su Noitv alle 22,30 andrà in scena lo spettacolo Io non sono tua, di e con Michela Innocenti, con la partecipazione di Valerio Tuci e di tutta l’amministrazione comunale, della commissione pari opportunità e della consulta dei giovani.

Gli eventi dedicati alla giornata contro la violenza sulle donne termineranno sabato (5 dicembre) alle 17 con la presentazione in streaming del libro Affetti collaterali – quindici donne si raccontano a un uomo di Giancarlo Iannella. Apprezzabile inoltre il gesto di alcuni cittadini che hanno voluto collocare una panchina rossa nel rione Sant’Antonio insieme ad alcuni messaggi simbolici.

“Anche quest’anno abbiamo organizzato spunti di riflessione importanti ma non posso che ringraziare tutti quegli uomini e quei ragazzi che questo tema l’hanno a cuore sul serio. È importante insegnare alle donne a riconoscere e difendersi dalla violenza, dargli tutti gli strumenti necessari e tutto il supporto di cui hanno bisogno in momenti tanto particolari – sottolinea il vicesindaco Chiara Bechelli – e cosa ancora più importante è sensibilizzare i ragazzi, i bambini ad un vero rispetto della donna. Un’educazione sentimentale che prepari gli uomini di domani a prendersi cura delle persone che avranno intorno, della mamma, della sorella, della compagna di classe, della moglie. Tutti gli anni, il 25 novembre, assistiamo a quello che succede tutti i giorni: donne che cercano di risolvere il problema delle donne”.

“E siccome è un problema delle donne – conclude Bechelli – se lo devono risolvere da sole? Avanti uomini, diteci con fermezza che non commetterete mai violenza sulle donne, che vi impegnerete a crescere i vostri figli con la solita consapevolezza e che soprattutto farete di tutto per la costruzione di una società più rispettosa.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.