Acqua non potabile, scatta l’ordinanza anche a Villa Collemandina

Interessata la frazione di Corfino. Installate due cisterne sul territorio

Dopo il caso Montefegatesi a Bagni di Lucca con i cittadini in protesta, anche nel comune di Villa Collemandina scatta l’ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua per usi potabili se non previa bollitura.

Montefegatesi ancora senza acqua potabile: “Chiediamo chiarezza e sconti su bolletta”

La frazione interessata è Corfino, nel dettaglio via Covezza, via Bagno, vicolo della Madonna e via della Madonna dal civico 1 al 29.

Nel territorio sono state posizionate, da parte di Gaia Spa, cisterne per la distribuzione d’acqua potabile davanti alla chiesa della Madonna e di fronte all’Hotel California.

“Sarà cura dell’amministrazione comunale – si legge nell’ordinanza del sindaco Francesco Pioli – sollecitare l’ente gestore ad eseguire immediatamente gli interventi necessari al fine di ridurre al minimo la durata dell’ordinanza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.