Emergenza abitativa, Lucca e Castelnuovo potranno acquistare immobili con fondi della Regione

La giunta approva la proposta del Lode: stanziati 3,2 milioni di euro

I Comuni di Lucca e Castelnuovo Garfagnana, classificati come ad alta criticità abitativa, potranno reperire ad acquistare alloggi già edificati ed immediatamente fruibili da destinare ad edilizia residenziale pubblica per fronteggiare situazioni critiche di emergenza abitativa. La delibera che accoglie questa proposta, formulata dal Lode di Lucca, è stata approvata dalla giunta regionale toscana nel corso della sua ultima seduta.

Visti gli esiti della valutazione tecnica del gruppo di lavoro istituito a riguardo a seguito del protocollo d’intesa firmato da Regione Toscana, Comune di Lucca, Comune di Castelnuovo Garfagnana, Comune di Pietrasanta ed Edilizia Residenziale Pubblica Lucca S.r.l, la Regione ha scelto di procedere con l’autorizzazione ed ha destinato a questa finalità 3,2 milioni di euro, dei quali 2,6 milioni relativi all’annualità 2021 e 600mila euro relativi al 2022.

Queste risorse saranno così suddivise: 1,5 milioni per il Comune di Lucca, che potrà attivare sinergie con altre fonti di finanziamento, e 1,7 milioni di euro per il Comune di Castelnuovo.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.