Messa in cava con il vescovo per il Primo maggio

Le celebrazioni in programma nel comune di Minucciano

Nessuna manifestazione pubblica per il primo maggio, nemmeno a Minucciano dove era come ogni anno in programma la madonna dei cavatori.

“Il Primo maggio – spiega il sindaco Nicola Poli – giornata dedicata alla celebrazione delle lotte per i diritti dei lavoratori, nel rispetto delle misure di contenimento dell’epidemia covid19, non si svolgerà alcuna cerimonia pubblica”.

“La popolazione – scrive il sindaco – è invitata a partecipare idealmente, con un pensiero rivolto a tutti coloro che hanno lottato per la riduzione dell’orario di lavoro, per i salari minimi obbligatori, pre l’ottenimento e il rispetto delle norme antinfortunistiche e sanitarie sui luoghi di lavoro. E come al solito con un pensiero fortissimo per tutte le vittime del lavoro, e in particolar modo per i nostri compaesani che sono morti nsulle cave, sacrifondando la loro vita per il sostentamento delle loro famiglie e per il progresso e il benessere della nostra comunità che ancora oggi nel loro lavoro e nel loro sacrificio affonda sale le sue radici”.

Il sindaco deporrà una corona al monumento dei caduti in località Segheria di Gorfigliano alle 10. Alle 11 ci sarà la messa celebrata dall’arcivecovo di Lucca, Paolo Giulietti e da don Alessandro Gianni alla cava il Bacolaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.