Quantcast

Coronavirus, nuovi casi a Barga e Castelnuovo. Morta una 80enne di Molazzana

In provincia di Lucca 27 positivi in più nelle ultime 24 ore

Le infezioni da coronavirus tornano a salire. E, per quello che riguarda la provincia di Lucca, nel giorno di Pasquetta raggiungono i 27 nuovi casi. Un bilancio ancora più triste quello delle vittime: altre 2 in Lucchesia nelle ultime 24 ore.

Un vero e proprio boom è oggi quello della Versilia, con 21 nuovi casi positivi. La Piana si mantiene sui dati degli scorsi giorni: 4 i nuovi casi. Sono uno a Capannori, un altro a Lucca e altri due tra Pescaglia e Porcari. A Capannori purtroppo si conta anche una vittima: si tratta di Giancarlo Mazzuola, un 72enne deceduto in ospedale. In Valle del Serchio il bilancio giornaliero è di due nuovi contagi – uno a Barga e uno a Castelnuovo Garfagnana – e una vittima. E’ morta, infatti, una 80enne di Molazzana che era risultata positiva al virus. La vittima si chiamava Stefanina Del Sordo.

Nel bilancio delle vittime l’Asl annovera anche un 72enne di Villa Basilica, un ex consigliere comunale e ex vice presidente del Villa Basilica il cui decesso risale alla serata di ieri.

In Versilia 5 casi si contano a Camaiore, uno a Forte dei Marmi, uno a Massarosa, 2 a Pietrasanta, ben 9 a Seravezza e 3 a Viareggio.

A livello regionale i dati sono quelli rilevati entro le 12 di oggi, giorno di Pasquetta: 155 nuovi casi di Covid-19 in Toscana, decisamente meno dei 277 di ieri e che portano il numero dei positivi dall’inizio dell’emergenza a quota 7.390, 23 i nuovi decessi (di meno anche questi rispetto alle precedenti ventiquattro ore) e altre 37 persone guarite. Incoraggiante è anche il calo dei ricoveri.

Dunque 7.390 sono i contagiati accertati in Toscana da quando il coronavirus ha messo piede nella regione. Questa la situazione ad oggi, con i dati che si riferiscono alla provincia in cui è stata eseguita la diagnosi e che può non corrispondere con quella di residenza: 2.269 casi positivi a Firenze (10 in più rispetto a ieri) , 394 a Prato (1 in più), 509 a Pistoia (3 in più), 867 a Massa Carrara (12 in più), 1.060 a Lucca (40 in più), 694 a Pisa (17 in più), 404 a Livorno (6 in più), 453 ad Arezzo (24 in più), 372 a Siena (1 in più), 368 a Grosseto (41 in più). Attualmente i casi positivi e in cura sono in tutta la regione 6.257.

Dall’inizio dell’emergenza in Toscana sono stati eseguiti 80.889 tamponi su 67.659 persone: 2.352 analizzati nelle sole ultime ventiquattro ore. Si tratta di tamponi con diagnosi certa e relativi a prelievi effettuati in più giorni e che erano in attesa di essere processati.

Si riducono le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid che oggi sono complessivamente 1.217, 4 in meno a ieri, di cui 225 in terapia intensiva (- 13 rispetto a Pasqua). Il dato è particolarmente importante perché l’aumento dei posti liberi accresce la capacità del sistema di dare assistenza a chi ne avesse bisogno.

Salgono ancora le guarigioni, che raggiungono quota 615 (37 più di ieri): 346 sono i soggetti “clinicamente guariti”, divenuti cioè asintomatici dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, mentre 269 sono le persone dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Le persone positive ma con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o che risultano prive di sintomi in isolamento a casa o negli alberghi sanitari sono saliti oggi a 5.040, più 99 rispetto a ieri. Ben 16.903 sono le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

I decessi sono 5 in meno rispetto a Pasqua, 23 in tutto nelle ultime ventiquattro ore (16 uomini e 7 donne). Chi è morto aveva un’età media di poco superiore agli 80 anni e tutti presentavano patologie pregresse. Tra i morti di oggi 5 riguardano la provincia di Firenze, 1 Prato, 6 Massa Carrara, 3 Lucca, 3 Pisa, 1 Livorno, 2 Arezzo, 1 Siena. Dall’inizio sono 518 i decessi fino a questo momento registrati nella regione:

In termini di letalità del virus (percentuale dei deceduti sul totale dei casi) la Toscana con oggi arriva al 6,9% contro la media italiana che ieri era del 12,7 per cento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.