Terapia intensiva, raddoppiati i posti letto negli ospedali della Usl Toscana nord ovest

Altri 130 posti saranno garantiti a breve

Sono più che raddoppiati i posti letto in terapia intensiva negli ospedali dell’Azienda Usl Toscana nord ovest. Da una dotazione iniziale di 60 sono già passati a una disponibilità di 130 e altrettanti stanno per essere garantiti. Grazie ai lavori effettuati nella Cittadella della salute a Campo di Marte di Lucca, nel Centro polispecialistico Achille Sicari di Carrara e nell’ex ospedale di Massa, verranno garantiti infatti ulteriori 130 letti di terapia intensiva.

A spiegarlo lo stesso coordinatore delle terapie intensive area nord ovest, Ferdinando Cellai, nella video intervista disponibile sulla pagina aziendale di Facebook. Per i lavori portati a termine in appena 15 giorni negli ex ospedali di Massa, Carrara e Lucca, ma anche in molte altre strutture aziendali, il direttore del dipartimento tecnico e patrimonio dell’Azienda Usl Toscana nord ovest Nicola Ceragioli ringrazia per l’impegno e la professionalità il personale tecnico e le ditte che hanno eseguito gli interventi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.