Pieve San Lorenzo, l’associazione ‘Si può Fare’ dona 550 mascherine foto

Gesto di solidarietà dal comune di Minucciano: i soldi sono stati ricavati dalle feste paesane

Acquistano 550 mascherine con i soldi ricavati dalle feste paesane e le donano agli abitanti ed alle associazioni presenti nel comprensorio intercomunale dove vivono. Grande gesto di altruismo dell’associazione Si può fare di Pieve San Lorenzo.

Nella frazione di Minucciano, gli associati, hanno investito mille euro ordinando mascherine chirurgiche all’azienda Prodec a Pallerone di Aulla. Ne hanno regalate 100 alla pubblica assistenza Croce Bianca di Casola, portandole direttamente nella sede di Codiponte, 100 alla misericordia di Minucciano, 50 ad infermiere ed operatrici sanitarie residenti alla a Pieve ma che lavorano in strutture ed ospedali della Lunigiana e ben 300 alla popolazione di Pieve San Lorenzo, Renzano e Novella.

Associazione Si può fare di Pieve San Lorenzo

Martini Laura (presidente), Biscioni Marielisa (vice) Martini Massari Arianna (segretraria), Rocchicchioli Monia, Massari Maria, Massari Vania, Traggiai Stefano, Traggiai Piero, Cargiolli Leonardo, Peghini Chiara, Ferri Claudia, Martini Sabrina, Bertoncini Claudia, Grazia Mirko, Ottolini Monia, Pierotti Alberto, Martini Lucia, Bianchi Elisa e Martini Emanuele sono le persone che compongono l’associazione Si può fare.

Com’è nata l’idea? Una realtà, Pieve San Lorenzo, dove la splendida pieve romanica, il Pisanino ed il Pizzo d’Uccello che dominano questa vallata inghiottita dalle Alpi Apuane, oggi ospitano un sole che, anche quando tramonterà farà ricordare il nobile gesto di persone unite per il bene di giovani ed anziani, di volontari, infermieri ma soprattutto compaesani.,

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.