Emergenza coronavirus, tanta generosità dalla Valle per il pronto soccorso di Castelnuovo

Dalla raccolta fondi da 53mila euro fino alle donazioni di cittadini e associazioni: "Grazie, insieme ce la faremo"

Il cuore immenso della Valle del Serchio. Il direttore degli ospedali dell’ambito territoriale di Lucca, dottoressa Michela Maielli, ringrazia sentitamente la cittadinanza della Valle per tutto ciò che ha fatto, con tanta generosità, per il pronto soccorso dell’ospedale di Castelnuovo Garfagnana, diretto dalla dottoressa Piera Banti, che si unisce sentitamente ai ringraziamenti.

“Un grazie particolare va alla famiglia Bertolani e alla ditta Antica Valserchio s.r.l. che hanno donato un ecografo già funzionante all’interno della struttura: uno strumento che permette di approfondire le diagnosi contro il coronavirus. Un sentito ringraziamento va anche alla cooperativa apuana marmi Vagli che ha donato al pronto soccorso quattro monitor e cinque sedie a rotelle“.

“In questi giorni la solidarietà da parte dei cittadini, delle aziende e delle associazioni locali è stata straordinaria: 53mila euro sono stati raggiunti con la raccolta fondi promossa dalla signora Nicole Bosi Picchiotti a favore del pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Castelnuovo Garfagnana, con i quali sono già stati acquistati dispositivi di protezione individuale (mascherine, tute, camici monouso) e dieci barelle”.

“Altri 10mila euro sono stati donati dagli operai della cartiera di Castelnuovo Garfagnana, attingendo dal fondo cassa dipendenti, per l’acquisto di attrezzature sanitarie e dispositivi di protezione individuale. Kedrion Biopharm, Fratelli Puppa, Amos Papi, Edilgarden, Multicom, Brugi Store, l’odontoiatra Elisa Zampollo hanno donato tute protettive, visiere, mascherine FFP2, FFP3, occhiali protettivi e guanti in lattice”.

Un grazie veramente grande va anche ai negozianti, come l’Arte del pane e Il desco, che hanno donato torte dolci e salate per supportare i sanitari nelle brevi pause durante i turni pesanti in ospedale. La comunità della Valle del Serchio nei momenti veramente duri e drammatici ha fatto sentire la solidarietà concreta ai nostri professionisti, medici, infermiere e Oss, che i questo momento stanno combattendo in prima linea contro il coronavirus. #TuttiInsiemeCeLaFaremo“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.