Banca dell’identità e della memoria della Garfagnana, appello ad inviare materiale

L'Unione dei Comuni: "Un modo per tenere alto il morale contribuendo ad accrescere il nostro patrimonio culturale"

In questo momento di grande difficoltà per tutto il Paese, l’Unione dei comuni della Garfagna ha voluto rinnovare l’invito a non uscire di casa se non per stretta necessità. L’ente presieduto dal sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi ha inoltre voluto rivolgere un invito alla comunità a contribuire in questi giorni di isolamento forzato ad accrescere il patrimonio documentale della Banca dell’identità e della memoria della Garfagnana.

L’Unione dei comuni della Garfagnana dal 2004 ha istituito questa banca speciale: un centro in cui sono raccolti e continuano a confluire documenti, pubblicazioni, fotografie, filmati, studi, tesi di laurea, dati statistici e altro materiale, anche multimediale, sulla Garfagnana per recuperare, conservare e valorizzare la cultura, la storia e le tradizioni del territorio e realizzare iniziative di conoscenza, promozione e animazione. La banca è un patrimonio per tutta la comunità della Garfagnana e a cui tutti possono dare il proprio contributo per arricchirne i contenuti.

“L’emergenza coronavirus – si legge in una nota – ha stimolato tutti noi a trovare il tempo per rivisitare i propri documenti e le proprie esperienze di appartenenza alla comunità: fotografie, ricordi di tradizioni, luoghi e personaggi che fanno, o hanno fatto parte, della nostra vita. Chi desidera condividerli collaborando per arricchire il patrimonio della banca può inviarci fotografie, sia attuali che storiche, racconti e descrizioni sulla Garfagnana riguardanti in particolare tradizioni, paesaggi, ambiente, centri storici, chiese, opere artistiche, rocche, prodotti tipici e quant’altro caratterizza il nostro territorio. Il presidente Andrea Tagliasacchi ringrazia quanti vorranno collaborare, è un invito a tenere alto il morale contribuendo a salvaguardare e rendere disponibile il patrimonio di storia e cultura del territorio”.

Le immagini dovranno indicare il luogo, l’anno dello scatto e, se necessaria, una descrizione del contenuto. I materiali potranno essere inviati esclusivamente in formato elettronico all’indirizzo bim@ucgarfagnana.lu.it. Tutti i documenti pervenuti saranno catalogati e inseriti nell’archivio della banca con il nome dell’autore. L’invio volontario del materiale costituisce, senza ulteriori comunicazioni, l’autorizzazione per l’Unione Comuni all’utilizzo per pubblicazioni cartacee, siti web, mostre, eccetera, senza alcun compenso o diritto all’autore, salvo la citazione di chi ha fornito il materiale o l’autore, se da questi specificatamente richiesto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.