Frana Isola Santa, a marzo la riapertura della strada a una sola corsia. Da Enel disponibilità per risarcimento danni

La seconda fase dell’intervento prevede la progettazione e la realizzazione della viabilità definitiva

Frana Isola Santa, proseguono senza sosta i lavori. Piene rassicurazioni sulla riapertura in tempi celeri – i primi di marzo – per la Sp13 di Valdarni, interrotta a causa della frana che si è verificata nella notte tra il 31 gennaio e il 1° febbraio, e, da parte di Enel, la disponibilità per eventuali risarcimenti a danni a privati

Sopralluogo Menesini frana Isola Santa

Questi sono i principali punti emersi durante l’incontro con i cittadini di Careggine, al quale hanno preso parte il presidente della Provincia, Luca Menesini, il consigliere delegato per la zona della Garfagnana, Andrea Carrari, la dirigente dell’ufficio tecnico provinciale, Francesca Lazzari, con i tecnici del servizio viabilità e protezione civile, il sindaco di Careggine, Lucia Rossi, l’assessore del Comune della Garfagnana, Mario Puppa, Emiliano Maratea degli affari istituzionali di Enel e Gino Bianchi di Enel Green Power.

La riunione si è svolta in un clima costruttivo, volto alla soluzione dei problemi che si sono presentati all’indomani della grave frana che ha interrotto la viabilità che unisce la Garfagnana alla Versilia.

I rappresentanti dell’ente di Palazzo Ducale, prima dell’incontro con i cittadini, hanno preso parte al tavolo tecnico con Enel, ambito nel quale sono stati confermati i punti salienti già emersi nelle scorse riunioni e che porterà, a giorni, alla sottoscrizione di una specifica convenzione per garantire la copertura finanziaria sia degli interventi di somma urgenza – quello effettuato immediatamente dopo la frana e quello in corso per la realizzazione della viabilità provvisoria – e quello che permetterà la realizzazione dell’opera definitiva di messa in sicurezza della viabilità.

Nella tarda mattinata, Menesini, Carrari e i tecnici della Provincia hanno effettuato anche un sopralluogo sulla frana, verificando di persona lo stato di avanzamento dei lavori. Stando alle previsioni, infatti, la strada sarà nuovamente percorribile, a una sola corsia ma senza limitazioni di peso per i veicoli, già dai primi di marzo. Un intervento che permetterà di transitare in piena sicurezza sulla Sp13 ‘di Valdarni’ e, a quel punto, partirà la seconda fase dell’intervento, che prevede la progettazione e la realizzazione della viabilità definitiva.

Sopralluogo Menesini frana Isola Santa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.