Quantcast

Cervi censiti con l’aiuto dei non vedenti

Nei boschi della Garfagnana, nei giorni scorsi, l’Urca (Unione regionale cacciatori dell’Appennino) e l’Atc (Ambito territoriale di caccia) di Lucca, incaricati del censimento dei cervi, hanno provveduto al loro compito grazie anche alla preziosa collaborazione dell’Uici (Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti) di Lucca. Questo censimento ha come fine quello di mantenere l’equilibrio tra i cervi e le risorse dell’ambiente circostante per garantirne la sopravvivenza ed evitare quindi che un numero eccessivo di esemplari possa impoverire il territorio.

Il censimento consiste nello stimare il numero dei cervi contandone i bramiti, cioè i caratteristici versi che i maschi in età riproduttiva emettono durante il periodo dell’accoppiamento; sapendo che ogni cervo maschio adulto (bramitante) è a capo di circa 10- 15 gregari, fra femmine, maschi fusoni (non bramitanti) e piccoli, è possibile risalire indicativamente al numero totale di esemplari presenti sul territorio.
Per le attività di censimento il personale specializzato si avvale dell’aiuto dei soci dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti (Uici) di Lucca che, anche quest’anno hanno con entusiasmo aderito al progetto di collaborazione, nato ben 10 anni fa da un’idea del presidente dell’Urca Carlo Pelliccioni: i non vedenti, notoriamente più educati all’ascolto, possono infatti individuare con maggior precisione il punto dal quale si innalza al cielo il bramito e, contribuiscono così, con il loro aiuto, alla salvaguardia di questo animale facendo allo stesso tempo un’esperienza tra le più affascinanti che un ambiente boschivo possa offrire.
Quando cala la notte e il bosco è illuminato solo dalla luna, le distanze si accorciano, le differenze si azzerano, non c’è più molta diversità fra vedenti e non vedenti. E’ in questo preciso istante che nasce la vera collaborazione e integrazione, dove ognuno contribuisce con le proprie peculiarità: gli esperti dell’Urca offrono la propria esperienza e competenza, i non vedenti la capacità di cogliere tutte le sfumature di un luogo attraverso gli altri sensi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.