Alberi tagliati, interrogazione M5s in Regione

La questione degli alberi abbattuti al passo dei Carpinelli dall’Unione dei comuni della Garfagnana finisce sui banchi del consiglio regionale.

A portarcela sono gli esponenti del Movimento 5 Stelle chiedendo un pronunciamento della regione sulla corretta applicazione della legge del governo della Toscana. L’Unione dei comuni infatti dopo le polemiche di cittadini e associazioni si era difesa dicendo in sostanza, che quel taglio era stato dettato dall’applicazione di una legge regionale. “Centinaia di pini e abeti tirati giù nel rispetto della normativa regionale? – dicono gl ieponenti dell’M5s – la Regione deve chiarire se quanto affermato dall’Unione dei Comuni della Garfagnana corrisponde o meno al vero. Noi abbiamo qualche riserva”. A fare propria la questione con un’interrogazione è il consigliere regionale Cinque Stelle Gabriele Bianchi, vicepresidente della commissione affari istituzionali.
“L’ente ha fatto passare – dice Bianchi – l’operazione come necessaria per la sicurezza idrogeologica, ma i cittadini di cui ci facciamo portavoce hanno sollevato ben più di una perplessità a riguardo. Perplessità rafforzate quando hanno visto al posto dei pini abbattuti degli alberi da frutto già irrimediabilmente secchi, con evidente danno ambientale e paesaggistico dai chiari riflessi negativi anche in ambito turistico. La Regione dia delle risposte – incalza Bianchi – ai cittadini della Garfagnana. La tutela del patrimonio boschivo è tra le sue prerogative istituzionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.