Molazzana, si restaura anche la rocca di Cascio

Conclusi i lavori di recupero e restauro della rocca di Sassi e iniziati invece oggi (21 agosto) quelli della rocca di Cascio a Molazzana. Gli interventi costano 650 mila euro, soldi che sono arrivati grazie a un finanziamento del ministero dei beni culturali in occasione del cinquecentesimo anniversario della nascita dell’Ariosto. Il comune di Molazzana ha programmato anche alcuni lavori sulle strade comunali. E, intanto, il sindaco Rino Simonetti si dichiara a favore del progetto di fusione con Fabbriche di Vergemoli e Gallicano.

Per il recupero delle rocche c’è soddisfazione da parte del primo cittadino: “Questa è un’iniziativa – annuncia Simonetti – che ci consente di andare a recuperare parte del nostro patrimonio storico-culturale. Senza i fondi che ci sono arrivati dal ,inistero dei beni culturali noi non potevamo certamente realizzare questi importanti interventi di recupero e di restauro sulle rocche. Al Ministero vanno i nostri ringraziamenti, e un ringraziamento particolare va al senatore Andrea Marcucci”. La conclusione dei lavori di recupero e di restauro della rocca di Cascio è attesa per la fine dell’anno.
Quanto agli interventi di rifacimento relativi alle strade comunali, al comune di Molazzana sono arrivati 300mila euro dalla difesa del suolo dell’Unione dei Comuni. Gli interventi riguardano la località Colletto e la frazione di Promiana. “Questi sono interventi attesi dalla cittadinanza – dice il sindaco Simonetti – e anche questo finanziamento si è rivelato provvidenziale”.
Per quanto riguarda il progetto di fusione dei Comuni, il sindaco conferma l’orientamento già comunicato ufficialmente, insieme al sindaco Giannini di Fabbriche di Vergemoli, all’omologo di Gallicano. “A settembre – spiega Simonetti – riprenderemo i contatti. Io, il sindaco di Fabbriche di Vergemoli e il sindaco di Gallicano faremo il punto della situazione. Io mi sento di dire che sono favorevole al progetto perché si va ad ufficializzare uno stato di cose che sono già in essere, soprattutto per quanto riguarda il lavoro dei nostri dipendenti comunali. Si andrebbero a razionalizzare i costi, mantenendo la stessa efficienza”. Per non parlare – sottolinea il sindaco – dei finanziamenti regionali che in seguito alla realizzazione del progetto arriverebbero nelle nostre casse. Ovviamentea partire da settembre ci riuniremo intorno al tavolo e dovremo, come auspico che sarà possibile fare, cercare di superare alcune divisioni ed essere il più possibile pragmatici”.

Mirco Baldacci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.