Quantcast

Appennino in Garfagnana, il via in Regione

Il Consiglio regionale è convocato domani (25 luglio) alle 15,30 e mercoledì 26 per l’intera giornata (inizio alle 10) e con eventuale prosecuzione notturna. All’ordine del giorno la comunicazione del presidente del Consiglio, Eugenio Giani, sugli stati generali della montagna e la comunicazione della giunta sull’allarme incendi in Toscana. Tra gli atti al voto, quindi, le due proposte di deliberazione sul quesito referendario per l’istituzione del Comune di Laterina Pergine Valdarno, per fusione dei Comuni di Pergine Valdarno e di Laterina e per l’istituzione del Comune di Appennino in Garfagnana per fusione dei Comuni di Pieve Fosciana, Fosciandora e San Romano in Garfagnana.

Al voto anche le disposizioni per la successione della Regione nei beni e nei rapporti della provincia di Lucca e per la conclusione del processo di riordino, conseguenti il riordino delle funzioni provinciali (modifiche alla legge regionale 22/2015).
All’ordine del giorno la proposta di legge per abrogare la legge regionale in materia di valutazione di insindacabilità dei consiglieri regionali (articolo 122, comma 4, della Costituzione); e la proposta di legge in materia di caccia e governo del territorio.
E’ iscritta al voto la proposta di risoluzione per lo sviluppo della rete pediatrica e l’incremento del numero dei pediatri in Toscana.
Dalla commissione ambiente la proposta di deliberazione di modifica del piano regionale di gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati e la proposta di legge che detta conseguenti disposizioni urgenti.
In agenda la mozione sulla modifica del piano regionale e delle normative regionali sui rifiuti per realizzare il programma di azione per l’ambiente dell’Unione Europea – Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta – e raggiungere gli obiettivi prefissati dalla direttiva quadro 2008/98/Ce del parlamento europeo e del Consiglio, recepita dal decreto legislativo strategia rifiuti zero. Al voto anche la mozione sulla conversione degli inceneritori toscani in impianti a gestione a freddo dei rifiuti per riciclo dei materiali.
Alla discussione d’aula anche la proposta di legge sull’economia circolare per una Toscana a rifiuti zero; e la proposta di risoluzione in materia di gestione dei rifiuti nell’ambito della transizione della Toscana verso l’economia circolare per il rafforzamento delle politiche regionali in vista dell’aggiornamento del piano regionale di gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati.
Sempre dalla commissione ambiente e territorio, è al vaglio dell’assemblea la proposta di legge sulle semplificazioni in materia edilizia (norme per il Governo del territorio e disposizioni in materia di energia). Segue, secondo l’ordine del giorno, la comunicazione della giunta sulle misure di contrasto alla povertà e alla esclusione sociale.
A chiusura la proposta di legge sul rendiconto generale per l’anno finanziario 2016 (commissione di controllo) e gli atti licenziati dalla commissione affari istituzionali, programmazione e bilancio. La proposta di legge sull’assestamento del bilancio di previsione finanziario 2017 – 2019; gli interventi normativi relativi alla prima variazione al bilancio di previsione 2017-2019; la proposta di legge sulla prima variazione del bilancio di previsione finanziario 2017 – 2019. La proposta di deliberazione per approvare l’integrazione della nota di aggiornamento del documento di economia e finanza regionale 2017.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.