A Palleroso un tuffo tra moto e tradizioni contadine

Una domenica ricca di eventi nel paese di Palleroso: domani (16 luglio) torna l’ottava edizione del Motomerenda, in concomitanza con una manifestazione completamente diversa, ma complementare, A merenda dal contadino.

Il motomerenda non è solo un raduno di moto: nella giornata è prevista birra fresca alla spina e la porchetta del Mazzei, senza dimenticare la contemporanea festa contadina. Il raduno si terrà alle 15 in piazza San Rocco, dove è previsto il concerto One step over. Alle 17 la benedizione delle moto, alle 17,10 il cantico dei motori, 30 secondi a manetta, con fonometro, per battere 109 decibel del 2010. Alle 17,30 esodo verso il paese per la merenda. Quest’anno spazio anche al secondo motogiro delle frazioni al Motomerenda. La partenza è prevista dalle 10 dagli impianti sportivi di Castelnuovo. Un percorso di 63 chilometri che lambirà, in un susseguirsi di curve e panorami, tutte le frazioni del Comune di Castelnuovo fino ad arrivare a Palleroso per il pranzo. Parteciperanno all’evento solo i primi 80 prenotati a palleroso@libero.it.
In occasione del motomerenda, sarà possibile partecipare al MotoSelfie contest: i partecipanti dovranno inviare una foto, con protagonisti una moto e una persona, alla pagina Facebook Motomerenda – A merenda dal contadino, tramite messaggio privato. Chi avrà raggiunto il maggior numero di mi piace vincerà il contesta. Ecco i premi: al primo classificato un buono per un tour di degustazioni completo, al secondo un t-shirt del motomerenda, al terzo un gadget.
A merenda dal contadino è un tuffo nel passato attraverso una porta aperta sul mondo contadino, un viaggio fra i gusti, profumi e sapori di un tempo. Un borgo contadino, un mercato di paese e la grande ospitalità della gente, con una riproduzione del 1920. Dalle 14 l’apertura del mercatino contadino e degli stands gastronomici. Alle 19 la cassa verrà chiusa (oltre quest’orario non sarà più possibile acquistare i buoni merenda). Alle 20 la chiusura degli stands .
La merenda sarà servita al circuito degustativo, in cui i visitatori potranno scegliere la singola portata o tutto il tour. Ogni portata, a base esclusivamente di prodotti tipici e piatti contadini, sarà servita in diversi punti degustativi dislocati in caratteristici angoli del paese. I punti degustativi serviranno: polenta di formenton “incagiata”, porchetta del Mazzei, frittelle e cacio, necci e ricotta.
Il tutto costerà 168 lire: gli euro verranno, infatti, verranno cambiati alla cassa con le vecchie lire pallerosine, riconiate appositamente per l’evento dalla Zecca paesana.
Sarà anche a disposizione dei visitatori un bar anni ’20: la cosiddetta bottega del paese, in cui caffè e farina, zucchero e vino erano un tipico miscuglio di odori che contraddistinguevano le vecchie botteghe.
Ci sarà la possibilità di assistere al bucato fatto con la cenere, a come si fa una forma di formaggio, come si scalda il forno e si impasta e cuoce il pane di patate. Un’attenzione particolare sarà riservata ai bambini, per i quali sarà predisposta un’area apposita dove giocare e provare i gusti della merenda della nonna.
Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.palleroso.net

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.