Menu
RSS

Fabbriche, il sindaco: "Migranti non aumenteranno"

giannini 3Michele Giannini, sindaco di Fabbriche di Vergemoli, replica all'intervento del leghista Simone Simonini, in relazione alla situazione migranti sul territorio: "Ho letto con amarezza, incredulità e sconcerto - afferma - le parole del segretario Simone Simonini. Notoriamente sono una persona pacata e rispettosa, consapevole che, a volte, è meglio tacere che rispondere. Ed io, nei miei rapporti con Simonini ho mantenuto questo adagio, anche con la consapevolezza che chi tradisce il proprio mandato elettorale dopo solo 6 mesi, e fa fare altrettanto ai consiglieri eletti sotto la bandiera della Lega, e penso a Bagni di Lucca, cerca solo visibilità più che soluzioni. Ma questa volta ha veramente superato il segno con la sua ignoranza, che stupisce visto il ruolo che riveste. Volutamente getta allarmi infondati ed istiga preoccupazione nella popolazione della Valle del Serchio e lo fa mistificando la realtà e prendendo granchi su granchi. Simonini chiede lo stop ai nuovi arrivi di migranti sul territorio di Fabbriche e dice 'di tendere la mano a chi realmente gode dello stato di rifugiato politico'. A lui, ed ai tanti che gli hanno dato manforte su questa questione dico: studiate. Tramite l’adesione al progetto Sprarr il mio Comune non solo non vedrà aumentare i richiedenti asilo, ma li vedrà calare in misura quasi totale: al contrario di quello che ha scritto Simonini, non verranno aggiunte nuove strutture, bensì verranno tolti dal territorio comunale 2 Cas e sostituiti con centri Sprarr, per ospitare proprio quei profughi accertati a cui Simonini dice di voler tendere la mano".

Leggi tutto...

Kme, Lega: Regione agevoli incontro sindacati-ministero

  • Pubblicato in Barga

elisa montemagniFuturo Kme, interviene la Lega Nord. “Dopo aver lasciato, ormai due anni fa, lo stabilimento montano pistoiese di Campo Tizzoro - affermano Elisa Montemagni e Simone Simonini, rispettivamente consigliere regionale e segretario della Mediavalle-Garfagnana della Lega - la Kme ha, come noto, attualmente impianti a Fornaci di Barga, Firenze e Serravalle Scrivia". "I sindacati - proseguono gli esponenti leghisti - fortemente preoccupati della non certamente brillante situazione aziendale chiedono di poter colloquiare direttamente e strettamente con la proprietà, chiamando pure in causa il ,inistero competente. Non bisogna assolutamente minimizzare l’accorato appello dei rappresentanti dei lavori che vivendo quotidianamente la realtà produttiva, sono a perfetta conoscenza delle eventuali criticità che potrebbero poi sfociare in una manifesta e difficilmente gestibile crisi della Kme. Pertanto riteniamo doveroso ed urgente che la Regione appoggi quanto richiesto dal coordinamento sindacale del gruppo e si adoperi affinchè si apra immediatamente un tavolo allargato che analizzi il presente e le reali prospettive della azienda che, come detto, ha due sedi in Toscana".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo