Menu
RSS

Garfagnana, arriva imposta soggiorno: finanzia turismo

Porta di CastruccioNovità per il turismo in Garfagnana. L’Osservatorio turistico di destinazione – organismo di cui fanno parte i soggetti rappresentativi che a vario titolo operano nell’ambito del settore turismo in Garfagnana – ha lavorato in questo mesi per l’istituzione dell’imposta di soggiorno. Con l’istituzione di tale imposta – che grava esclusivamente sui turisti e non sui cittadini e/o gli operatori del territorio e che allinea la Garfagnana a tutte le più importanti direttrici turistiche italiane ed europee – si mirano a costituire fondi, da utilizzare per finanziare iniziative di promozione del territorio, di accoglienza e per le migliorie in ambito turistico di cui necessita, ora più che mai, ilterritorio.
In base al regolamento dell’istituzione e applicazione dell’imposta, il gettito integrale derivante dalla stessa sarà destinato integralmente, di anno in anno, alla promozione e allo sviluppo del sistema turistico nel territorio, in base ad un percorso trasparente e condiviso nell’ambito dell’Osservatorio turistico di destinazione ovvero con istituzioni locali e operatori del settore.


Con la delibera 14 del 25 febbraio la giunta dell’Unione ha approvato con atto di indirizzo il percorso elaborato in sede di Otd Garfagnana per la destinazione dei proventi dell’imposta di soggiorno relativamente al 2018. Si tratta di una serie di proposte finalizzate a promuovere la crescita e l’attrattività del territorio e dare un segnale alle strutture per l’impegno profuso nella fase di avvio della riscossione dell’imposta.
Si parte dal restyling del sito turismo www.turismo.garfagnana.eu per cui sono state individuate le specifiche tecniche e l’architettura dei contenuti per adeguare l’attuale sito alle più moderne funzionalità per l’avvio dell’indagine commerciale da parte dell’Unione Comuni Garfagnana e dall’implementazione del relativo archivio multimediale.
Per quanto riguarda il consorzio Garfagnana Produce, il piano di promozione commerciale proposto a supporto e integrazione delle azioni di promozione territoriale individuate dall’Ente si focalizzerà sulla partecipazione a fiere, eventi, work shop di rilevante importanza a livello turistico di carattere nazionale o regionale definite dal calendario di Toscana Promozione Turistica, promozione all’estero dei prodotti tipici e delle strutture ricettive della Garfagnana presso le associazioni di italiani nel mondo, partecipazione a redazionali e trasmissioni televisive su reti nazionali, la collaborazione con Garfagnana Mtb Sharing nella realizzazione del progetto relativo alla creazione di punti di ricarica attrezzati con piccola officina per le e-Mtb nelle strutture ricettive collegate dai percorsi ciclabili, gestione, monitoraggio e manutenzione delle city bike.
Sono previsti interventi manutenzione ordinaria sulla sentieristica di competenza dell’Unione Comuni Garfagnana a cura della sezione Cai Garfagnana che si farà carico dei tratti del Garfagnana Trekking che annualmente necessitano di manutenzione ordinaria, individuati attraverso segnalazioni giunte all’ufficio Iat Garfagnana e a sopralluoghi diretti e che non ricadono su sentieristica Cai. Sono stati avviati contatti da parte dello Iat Garfagnana con Toscana Promozione Turistica per individuare alcune azioni sinergiche per la realizzazione dell’educational tour finalizzato al turismo attivo.
Relativamente alla stampa di materiale cartaceo il tavolo ha proposto la realizzazione di cartine tematiche in lingua italiana ed inglese su escursionismo, percorsi mountain bike e turismo avventura.
Per l’anno 2019 lo Iat Garfagnana fornirà il supporto amministrativo-tecnico ed operativo ai Comuni per la redazione dei calendari eventi 2019, segreteria e gestione prenotazioni legate ad eventi, manifestazioni e gare sportive organizzate nel territorio, organizzazione di educational tour.
“Sono sempre meno i fondi che le Istituzioni nazionali e regionali mettono a disposizione degli enti locali per la promozione del territorio e la valorizzazione del turismo – afferma il presidente dell’Unione Nicola Poli – essendo il turismo, secondo la valutazione di tutti i sindaci che compongono l’Unione dei Comuni della Garfagnana, un volano essenziale per lo sviluppo della Garfagnana intera, non ci si può rassegnare alla riduzione delle risorse pubbliche ed è necessario rilanciare. Tramite l’organismo territoriale di destinazione abbiamo individuato collegialmente una serie di progettualità concrete in cui investire i proventi dell’imposta di soggiorno, con la certezza che andranno a colmare lacune esistenti e a implementare il sistema di accoglienza turistica della Garfagnana. Nel contempo l’ente porta avanti altri progetti quali le vie storiche del Volto Santo e la Via Matildica del Volto Santo nonché le procedure per l’attivazione dell’ambito turistico”.

Ultima modifica ilLunedì, 15 Aprile 2019 15:29

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo