Quantcast

Stalle e aziende agricole in difficoltà per la neve: in azione i trattori Coldiretti

Il presidente Elmi: "Bene la richiesta dello stato di emergenza regionale"

Aziende agricole isolate, stalle sepolte dalla neve, tubi di abbeveramento congelati e tanti disagi per l’agricoltura della Garfagnana e Media Valle del Serchio.

La nevicata anche a basse quote delle ultime ore che ha interessato la provincia di Lucca sta creando molte difficoltà alle imprese agricole e gli allevamenti. A tracciare un primo monitoraggio è Coldiretti Lucca che sta seguendo l’evolversi dell’emergenza maltempo.

“Il crollo repentino delle temperature unito alla neve che è caduta su orti e stalle rischia di danneggiare le principali produzioni invernali, rendere difficile l’alimentazione degli animali e la consegna di latte e prodotti agricoli – spiega Andrea Elmi, presidente di Coldiretti Lucca – La situazione in alcune zone come a Minucciano, Careggine, Piazza al Serchio e Castiglione della Garfagnana, Fabbriche, Pescaglia e Vagli è molto pesante. Molte aziende, che si trovano in aree ostiche e svantaggiate e già difficili da raggiungere in condizioni di normalità, sono ancora isolate a causa della presenza della neve senza dimenticare i problemi legati al distacco dell’elettricità che è mancata per molte ore e che sono stati parzialmente già risolti, all’impossibilità di attivare il riscaldamento e alle connessioni telefono e dati, alla circolazione con strade chiuse, frane e alberi caduti. I disagi sono molti anche in questo momento. La richiesta di stato di emergenza regionale avanzato dall’Unione dei Comuni è un atto dovuto e necessario”.

In campo, sin dai primi fiocchi di neve, sono scesi in campo i trattori di Coldiretti che da ore stanno lavorando senza sosta per pulire le strade e spargere il sale. Sono una decina le imprese agricole che, attraverso le convenzioni con gli enti locali, sono state ingaggiate per sgomberare la viabilità principale e secondaria dalla neve e spargere sale per prevenire l’effetto ghiaccio sul manto stradale.

“Gli agricoltori – conclude Elmi – conoscono come pochi il territorio ed hanno grande esperienza anche in queste situazioni. L’azione dei trattori è fondamentale per evitare l’isolamento di frazioni e paesi e garantire i collegamenti essenziali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.