Quantcast

Turismo 2.0, nasce Garfagnana Experience

On line il sito multilingue per il booking on line e l'offerta di itinerari e curiosità

Gli strumenti digitali oggi rappresentano un supporto indispensabile per aumentare la visibilità delle proposte turistiche e mettere i viaggiatori al centro di una rete di accoglienza digitale che li accompagni prima nella scelta delle loro destinazioni e poi nell’orientamento delle attività da scoprire. Oggi il turismo è cambiato, velocemente, e con lui sono cambiate le regole, gli interessi e le aspettative per un periodo che, al momento, non possiamo ancora definire meglio. Nonostante ciò dobbiamo guardare avanti.

Il progetto

I Viaggi di Andrea è affidatario della realizzazione di un modello di gestione e verifica di percorsi turistici esperienziali e sostenibili finalizzata alla realizzazione di un’offerta integrata, in Garfagnana, nell’ambito del progetto Terragir3 della Regione Toscana. Nasce così Garfagnana Experience che rappresenta uno spin off, legato al booking on line, delle esperienze da fare in Garfagnana e Valle del Serchio collegato al sito ufficiale del Turismo Garfagnana. Oggi il sito multilingue www.garfagnanaexperience.com creato da I Viaggi di Andrea, con la collaborazione dell’Unione dei Comuni della Garfagnana, viene messo on line.

L’idea e gli obiettivi

“Garfagnana Experience – spiega il titolare de I Viaggi di Andrea – oltre a essere una piattaforma di vendita online vuole essere un volano di sviluppo del territorio ed operare per il territorio, proponendo al meglio le risorse della Garfagnana e Valle del Serchio permettendo così di far conoscere le eccellenze storiche, artistiche, architettoniche, ambientali e le produzioni del territorio. Il portale non è solo un sito di prenotazione alberghiera ma lascia spazio alla vendita di servizi ed anche al commercio di prodotti. Abbiamo costruito per il cliente finale pacchetti turistici e nuove offerte per un turismo esperienziale, di cui abbiamo già iniziato la commercializzazione rivolta a potenziali partner e tour operator di settore nazionali ed internazionali, realizzando un modello di vacanza diverso dal solito dove il turista impara qualcosa, allarga i propri orizzonti, torna a casa non soltanto con le foto ma con il ricordo e le emozioni di un’esperienza ed una formazione culturale arricchita. Creandogli connessioni intime con la terra, questo ci consentirà di fargli conoscere meglio anche le infinite sfaccettature culturali che esistono nel nostro territorio e trarne fondamentali insegnamenti. Tra tour culturali, rievocazioni storiche e percorsi tematici, esperienze gastronomiche, attività naturalistiche o sportive, scoperta delle proprie radici, laboratori artigianali, lo faremo viaggiare per apprendere, per immergersi in momenti di vita quotidiana e per partecipare ad attività. Da chi è stato sollecitato e ci ha mostrato interesse abbiamo raccolto tutto il materiale necessario che ha permesso l’ inserimento nella piattaforma delle strutture ricettive alberghiere, paralberghiere ed extra alberghiere (hotel, agriturismi, B&B, case vacanze, rifugi, campeggi) presenti sul nostro territorio. Abbiamo creato un marketplace. Ci siamo ampliati all’e-commerce: una vetrina per la vendita dei prodotti tipici locali al di fuori della Garfagnana e Valle del Serchio. Abbiamo stretto un accordo commerciale con Bpm che ci permette di transare le operazioni: siamo noi che incassiamo, siamo noi che garantiamo la validità del rispetto della normativa Psd2 nella transazione economica e siamo noi che abbiamo completato gli accordi per la spedizione e l’invio attraverso spedizionieri locali che ci hanno permesso di avere tariffe convenzional”i.

Le collaborazioni

“Dialogheremo – prosegue – cooperando con 9 tour operator: in Toscana nei territori dell’Amiata grossetana e della Lunigiana; in Sardegna nei territori della Barbagia, del Montiferru e dell’Ogliastra; in Liguria nell’entroterra del Beigua; in Corsica nei territori della Balagne e della Corsica Orientale (Fiumurbu-Castellu); in Provenza-Alpi-Costa Azzurra nei territori del’Haut-Var Verdon”.

Il marketing territoriale

“Abbiamo realizzato – conclude – e stampato un catalogo promozionale con le cose da fare in Garfagnana e Valle del Serchio 365 giorni l’anno. Abbiamo già promosso, in Italia e all’estero, una massiccia campagna di marketing e strategie territoriali per la vendita e la promozione del territorio, rendendo continuità nel tempo all’iniziativa. Posizioneremo il brand in maniera efficace sui social network, Facebook ed Instagram, per offrire un’ampia gamma di strategie di vendita e pubblicità, personalizzandole in base alle necessità.  Questo è tutto il nostro percorso. Per una Garfagnana e Valle del Serchio da amare forse un po’ più di prima, senz’altro da conoscere meglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.