Sbloccata la Cig in deroga per le piccole aziende agricole

L'annuncio di Confagricoltura: "Un aiuto per tutti gli operai in difficoltà"

“Una difficoltà tecnica ha bloccato la richiesta di cassa integrazione in deroga di tante piccole aziende agricole toscane, lasciando senza reddito i lavoratori. Speriamo che questo problema sia superato una volta per tutte  e soprattutto che i soldi arrivino in tempi brevi anche grazie alla possibilità di richiedere l’anticipo alle banche”.

Così il presidente di Confagricoltura Toscana, Marco Neri, commenta l’accordo raggiunto in Regione Toscana per superare un ostacolo burocratico che di fatto ha bloccato il procedimento di concessione della Cig in deroga per le aziende agricole con meno di 5 operai a tempo determinato. Queste piccole attività infatti  non dispongono di una matricola e proprio questo dettaglio ha creato problemi al sistema informatico dell’Inps.

“Ringraziamo l’impegno della Regione Toscana e speriamo adesso che le procedure dell’Inps vadano a buon fine in tempi brevi”, aggiunge il presidente Marco Neri.

Nel frattempo, i lavoratori possono beneficiare dell’anticipo della Cig in deroga recandosi in un istituto di credito che ha aderito alla convenzione nazionale e al protocollo regionale esibendo la stampa della domanda.

“Finalmente anche i lavoratori di queste aziende agricole potranno chiedere l’anticipo come gli altri – conclude Neri – Un aiuto per tutti gli operai agricoli in difficoltà che hanno dovuto subire più di altri l’incertezza del futuro”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.