Menu
RSS

470mila euro per lavori sulle strade della Valle

Lavori Stradali 2 2Interesseranno anche alcune zone della Valle del Serchio i lavori di manutnezione della viabilità che sono stati affitadi dalla Provincia di Lucca per un totale di oltre 470mila euro. È quanto emerge da una serie di atti pubblicati sull'albo pretorio dell'ente di Palazzo Ducale. Ad essere interessate dai lavori saranno anche la strada regionale 12 dell'Abetone e del Brennero e la strada regionale 445 della Garfagnana. Tra i territori che saranno toccati dai lavori ci saranno Fornoli, Mologno e Volcascio. Molti gli interventi di manutenzione sia ordinaria che straordinaria che interesseranno alcune delle più importanti vie di comunicazione della lucchesia le cui condizioni sono evidentemente andate peggiorando anche a sesuito del maltempo delle ultime settimane. Gli interventi previsti interesseranno inoltre anche la manutenzione delle opere d'arte che si trovano lungo la viabilità. I lavori sono stati finanziati dalla Regione Toscana che ha messo a disposizione della Provincia una somma di oltre 1 milione di euro per la manutenzione delle infrastrutture. 

Leggi tutto...

San Valentino, i messaggi più romantici dei lettori

cuoreveronaSono stati davvero tanti i messaggi di San Valentino ricevuti, anche quest'anno, dai lettori di Serchio in Diretta, Lucca in Diretta e Il Cuoio in Diretta. E tra questi, a sorpresa, spunta anche una proposta di matrimonio. Pubblichiamo oggi (14 febbraio) una selezione dei migliori messaggi arrivati nei giorni scorsi alla redazione. E chi volesse affidare al nostro quotidiano il suo pensiero d'amore 'last minute', potrà farlo scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o inviando un messaggio WhatsApp al 346.6194740.

Leggi tutto...

Agricoltori tentati da quota 100 per la pensione

agricolotoreCombattuti fra l'amore per il proprio lavoro e la prospettiva di ottenere il meritato riposo. Ci sono centinaia di agricoltori che potrebbero sfruttare Quota 100 e avere la pensione, ma il legame con la terra è troppo forte. Lo dicono le prime rivelazioni di Epaca Coldiretti in queste prime settimane di code agli sportelli della provincia di Lucca con tantissimi lavoratori, il 75% agricoltori, interessati a capire se, come e con quanto potrebbero andare in pensione con la cosiddetta Quota 100.

Leggi tutto...

La fattura elettronica e il privato cittadino, ecco cosa cambia

fatturaelettronica

Uno dei temi che ha tenuto banco in questi ultimi mesi nel mondo economico è sicuramente quello legato all’introduzione, dal 1° gennaio 2019, dell’obbligo della fatturazione elettronica.

Si è parlato di tutte le nuove incombenze cui è tenuto chi possiede una partita IVA ed emette fattura, ma spesso non si parla di che cosa è cambiato per i privati cittadini, nella fattispecie chi effettua compravendite di prodotti o servizi.

La nuova fatturazione riguarda sia le transazioni che avvengono tra privati (aziende o liberi professionisti), sia quelle verso i consumatori finali, un nuovo modo per il fisco per ricevere delle informazioni quasi in tempo reale, incrociando i dati in modo da verificare eventuali anomalie o casi di evasione fiscale.

Il cambio di paradigma ha impattato in modo radicale, tant’è che aziende e liberi professionisti sono dovute correre ai ripari, acquistando dei software per fattura elettronica che aiutino il soggetto a portare a termine tutte le varie fasi della produzione di una fattura elettronica: dalla compilazione, alla trasmissione al Sistema di Interscambio, fino alla consegna e archiviazione delle stesse.

Proprio a tal fine, Fatture in Cloud, giovane società 100% italiana proveniente dal mondo delle applicazioni per smartphone e tablet, mette a disposizione un software di fatturazione online costruito appositamente sulle esigenze del cliente, pronto per l’obbligo di fatturazione elettronica introdotto a inizio anno e in grado di fornire la massima assistenza e funzionalità nella produzione e gestione delle fatture.

I cambiamenti in termini di fatture non interessano solo coloro i quali attraverso le loro attività devono emettere tali documenti fiscali, ma riguarda anche le abitudini quotidiane di tutti i cittadini.

Le nuove fatture saranno esclusivamente di tipo digitale ed emesse con un formato denominato XML, e una volta emesse, saranno automaticamente recapitate al Sistema di Interscambio predisposto dall’Agenzia delle Entrate.

Il titolare di partita IVA deve emettere fattura e inviarla allo SdI, indicando nel campo “codice destinatario” quello convenzionale “0000000”, compilando solo il campo del codice fiscale. La fattura arriva a disposizione dell’utente finale che potrà scaricarla attraverso un’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il fornitore dovrà anche consegnare o spedire copia della fattura, in formato analogico o digitale, all’acquirente. Alla fine di ogni trimestre, l’Agenzia delle Entrate comunica l’ammontare dovuto al fisco sulla base delle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio.

Sono esclusi dall’obbligo di fatturazione elettronica i professionisti che si trovano nel regime dei minimi/forfettario e che fatturano sotto la soglia dei 65 mila euro annui.

Per gli esercenti e artigiani che operano solo con consumatori finali emettendo scontrini e ricevute fiscali, l’obbligo è stato posticipato.

Leggi tutto...

Carabinieri, 386 arresti e 2400 denunce nel 2018

WhatsApp Image 2019 01 22 at 11.24.3812mila delitti perseguiti, 386 arresti, 610 reati ascritti agli arrestati, 2399 persone deferite in stato di libertà. Sono questi i numeri dell'arma dei carabinieri della Provincia di Lucca per il 2018 che sono stati presentati questa mattina (22 gennaio) dal comandante provinciale Giuseppe Arcidiacono. Nel corso dell'incontro, è stato sottolineato come il numero complessivo dei delitti commessi sia in netta diminuzione, con un calo del 22%. Attenzione però a "bollare" il fatto come una mera diminuzione delle denunce. Arcidiacono ha voluto infatti sottolineare gli effetti positivi dovuti all'incremento delle forze che i carabinieri mettono in campo, con una media 143 militari impegnati su tutto il territorio provinciale e di 74 servizi svolti al giorno, per un totale complessivo di 52515 servizi svolti in tutto il 2018, in aumento del 25% rispetto all'anno precedente. In provincia di Lucca risultano calati del 23% i furti, stando ai dati diffusi dall'Arma. Il comandante si è poi complimentato con i militari della stazione di Castelnuovo per l'ottimo lavoro svolto nel corso dell'anno. 

Leggi tutto...

Conti correnti bancari, aumentano le spese di gestione

conto correnteMantenere un conto corrente bancario sta diventando un onere sempre più ingente per le famiglie italiane. Negli ultimi anni, tutti i principali istituti di credito hanno modificato al rialzo le spese legate ai servizi, una cifra che solo nel corso del 2017 ha segnato un incremento di 1,8 euro.

Questo è il dato emerso dalla ricerca effettuata da Bankitalia, la quale sottolinea come, nell’ultimo anno, la spesa media per la gestione di un conto sia balzata a 79,4 euro.

Tra le principali ragioni degli aumenti c’è la crescita dei canoni di base e di quelli legati alle carte di credito e di debito.

Leggi tutto...

Calendario ventario, ancora nessuna risposta da Ispra

cacciaLa stagione della caccia nel 2019 si chiuderà giovedì (17 gennaio), in anticipo di 15 giorni rispetto a quanto stabilito dalla Regione Toscana. È questo il responso che emerge da una sentenza del Consiglio di stato pubblicata lo scorso 17 dicembre che ribalta così quanto aveva espresso in primo grado il Tar della Toscana a seguito del ricorso presentato da alcune associazioni ambientaliste. La Regione, una volta notificato il pronunciamento dell'organo giudicante, ha richiesto d'urgenza un parere aggiuntivo all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), rispetto alla possibilità di reintegrare con un nuovo atto le tempistiche decurtate dal provvedimento giudiziario. Parere che però tarda ad arrivare lasciando con le mani legate l'organo di governo regionale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@serchioindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Il network

Lucca in Diretta negativo Cuoio in Diretta negativo