Quantcast

In Provincia al via 5 tirocini per giovani laureati

L’ente di Palazzo Ducale impiegherà i giovani laureati (da 18 a 35 anni di età) in progetti speciali studiati per il bando della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Palazzo Ducale torna ad aprire le porte ai giovani laureati del territorio. La Provincia, infatti, ha pubblicato in questi giorni i bandi per 5 percorsi di tirocini non curriculari rivolti ai giovani tra i 18 e i 35 anni di età.

Il progetto dei tirocini in Provincia fa parte del più ampio e articolato bando Lavoro + bene comune – tirocini varato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca rivolto a 22 enti del territorio.

I 4 progetti in questione – per 5 percorsi di tirocinio – riguardano vari ambiti che fanno capo al settore Organi istituzionali e servizi al cittadino della Provincia. I tirocini si svolgeranno nella sede di Palazzo Ducale e avranno una durata di 12 mesi con orario articolato su 5 giorni per 4 ore al giorno. Ai partecipanti sarà liquidato un rimborso spese forfettario di 500 euro mensili.

Tra i requisiti generali per partecipare alla selezioni – e su questo aspetto si invitano gli interessati a consultare gli specifici bandi – oltre all’età (18-35 anni), è necessario essere privi di occupazione (inoccupati che abbiano concluso gli studi da almeno 12 mesi o disoccupati); essere residenti nel territorio provinciale di Lucca; essere in possesso di un diploma di laurea (il titolo dev’essere stato conseguito da non più di 24 mesi alla data di attivazione del tirocinio); essere iscritti ad un Centro per l’impiego, oppure impegnarsi alla successiva iscrizione prima dell’attivazione del tirocinio; non avere condanne penali e non avere carichi penali pendenti.

La selezione dei candidati avverrà attraverso la valutazione dei titoli e tramite colloquio. La convocazione per sostenere il colloquio verrà effettuata esclusivamente attraverso il sito internet www.provincia.lucca.it , alla sezione “Concorsi e Selezioni”. Le notizie relative all’ammissione o all’esclusione di ciascun candidato come le graduatorie saranno rese note esclusivamente attraverso specifica comunicazione sul sito www.provincia.lucca.it , alla sezione “Concorsi e Selezioni”.

“Dopo alcuni anni in cui la riforma Delrio e la drastica riduzione delle finanze a disposizione non ci consentivano l’avvio di certi progetti anche a causa della contrazione operativa di molti uffici – commenta il presidente della Provincia Luca Menesini – ora riusciamo a dare la possibilità ad un gruppo di giovani di fare esperienza formativa nel nostro ente. E per questo ringrazio la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha varato un progetto specifico per gli enti locali. In una situazione difficilissima per il lavoro, aggravata dalla pandemia, con i giovani laureati che scappano all’estero e che in Italia trovano molti ostacoli per inserirsi e affermarsi, l’opportunità di un tirocinio di un anno la ritengo importante. Ci si mette alla prova, si conosce da vicino il mondo del lavoro, si aprono gli orizzonti mentali e professionali. Sicuramente è un’occasione di crescita”.

Qui di seguito i 4 progetti relativi ai bandi pubblicati in questi giorni per 5 tirocini.

L’officina del benessere e della conciliazione (1 tirocinio) per l’implementazione di un insieme integrato di interventi finalizzati a sensibilizzare enti e imprese, formare nuove figure professionali a supporto dei processi di cambiamento organizzativo, per accompagnare la Provincia nel percorso di acquisizione della Certificazione Family Audit, selezionare attraverso l’emanazione di un bando e finanziare progetti di conciliazione presentati da enti ed imprese.

Programmare con l’Europa 21-27 lo Sviluppo locale (1 tirocinio) Ideato per rafforzare l’attività di presidio della Provincia sui nuovi indirizzi della programmazione europea, creando validi presupposti per l’attrazione di risorse a vantaggio degli enti e delle comunità locali.

Piano strategico 2030 (2 tirocini). Realizzazione di un percorso di confronto coi principali portatori di interesse del sistema socio-economico locale e l’avvio di una fase di candidatura di progetti mirati, a valere su programmi di finanziamento regionali, nazionali ed europei, al fine di intercettare risorse esterne.

Gestione contabile e finanziaria per la valorizzazione e promozione dei musei e dei beni culturali (1 tirocinio). Programmazione, gestione economico-finanziaria, organizzazione, attuazione e valutazione delle attività culturali al fine di consentire di sviluppare una visione complessiva inerente la valorizzazione dei beni culturali.

Altri percorsi di tirocinio saranno attivati dalla Provincia successivamente e riguarderanno più specificatamente l’area tecnica, amministrativa, urbanistica e della mobilità.

Come fare domanda. Gli interessati possono presentare domanda di ammissione (redatta in carta libera e utilizzando il modello predisposto) entro il prossimo 12 giugno. Resta inteso che ove il candidato risultasse idoneo in più graduatorie, dovrà optare per un solo progetto di tirocinio.

Le domande dovranno pervenire all’Amministrazione provinciale di Lucca – Ufficio Organi Istituzionali e Servizi ai Cittadini Cortile Carrara, 1 – 55100 – Lucca. Potranno essere inviate tramite raccomandata a/r, al seguente indirizzo: Provincia di Lucca, Piazza Napoleone – Cortile Carrara – 55100 Lucca; presentate a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’ente (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13); o inviate alla casella di pec provincia.lucca@postacert.toscana.it (spedite esclusivamente da casella di posta certificata intestata al candidato); oppure inviate alla casella di pec. provincia.lucca@postacert.toscana.it tramite sistema Apaci. (https://web.e.toscana.it/apaci/td/infoUtiliServeHome.action ).

Tutta la documentazione per gli interessati (determina dirigenziale, modulo di domanda e dettaglio dei progetti di tirocinio) è pubblicata sul portale www.provincia.lucca.it nella sezione
https://www.provincia.lucca.it/atti-e-documenti/concorsi-e-selezioni-pubbliche .

Vi si accede dal ‘bottone’ in home page “atti e documenti”, poi cliccando su “concorsi e selezioni pubbliche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.