“Itinerari letterari”, ancora due appuntamenti per la rassegna di Barga

Venerdì (23 settembre) e sabato la presentazione dei libri "German and United States Second World War Military Cemeteries in Italy: cultural perspectives" e "La memoria pascoliana sull'Appennino"

Doppio appuntamento questo fine settimana con i percorsi di Itinerari letterari, il calendario di presentazioni di libri che ha animato l’estate barghigiana e che si avvia a concludersi con i primi giorni dell’autunno.

Questo venerdì (23 settembre) alla Fondazione Ricci (via Roma, 20 – Barga) alle 18 si presenta il libro German and United States Second World War Military Cemeteries in Italy: cultural perspectives di Birgit Urmson (Peter Lang editore). La presentazione sarà sia in inglese che in italiano e sarà introdotta dal colonnello Vittorio Lino Biondi.

Birgit Urmson, storica dell’arte formata a Monaco, Parigi, Vienna e alla Berkeley university (California), da anni presente a Barga, si è occupata in questo volume della architettura e della temperie storica in cui sono sorti i cimiteri di guerra americani e tedeschi in Italia dopo la seconda guerra mondiale (ad esempio in Toscana ricordiamo il cimitero americano di Falciani e quello tedesco al Passo della futa). Questi cimiteri sono dei veri e propri monumenti – tributo ai soldati caduti, tesi a trasmettere uno specifico messaggio che la nazione voleva dare di sé, come il sacrificio per la grandezza della nazione e per il futuro del mondo nel caso americano, o un monito a cercare la pace nel caso tedesco.

Questo sabato (24 settembre), alle 17 sempre alla Fondazione Ricci, Sara Moscardini e Pietro Paolo Angelini presenteranno il loro nuovo volume La memoria pascoliana sull’Appennino. I due studiosi, già autori di testi di argomento pascoliano, continuano il dialogo sul ricordo del poeta nell’Appennino garfagnino nei due luoghi chiave del Passo delle forbici (dove, da 90 anni, ogni estate si commemora la memoria di Pascoli) e San Pellegrino in Alpe, dove trascorreva le vacanze e morì il caro amico Alfredo Caselli; proprio del ritrovamento della tomba di quest’ultimo narra questo nuovo volume. Il libro, edito dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, sarà dato in omaggio ai presenti.

Le presentazioni sono promosse da Comune di Barga, Fondazione Ricci, Cento lumi, Unitre Barga, Pro loco Barga, Istituto storico lucchese sezione di Barga, Fondazione Giovanni Pascoli.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.