Castelnuovo in festa per i 100 anni della società di calcio

Partito a tutto sport il "Castelnuovo by night". Nessuna notizia sul futuro del club gialloblu

È partito con il botto il mese di luglio per Castelnuovo, la ‘capitale’ della Garfagnana, che quest’anno più che mai ha in calendario un’estate ricca di eventi e di iniziative per tutti i gusti.

Merito dell’associazione dei commercianti Compriamo a Castelnuovo e della Confcommercio che per il primo vero mese di estate hanno programmato una serie di eventi dal titolo Castelnuovo by night. Negozi aperti in centro ma soprattutto grandi serate a tema per attirare in paese il pubblico delle grandi occasioni.

Ieri (1 luglio) è andata in scena la prima serata dedicata alla gloriosa squadra di calcio locale, il Castelnuovo Garfagnana, che quest’anno ha festeggiato i 100 anni di vita, ahimè non sul campo vista la retrocessione della prima squadra in Promozione dopo gli spareggi. La festa ha occupato le varie piazze e strade del centro storico di Castelnuovo con giochi tutti legati al mondo del calcio come Subbuteo, calciobalilla classico e umano e con infine l’allestimento di un piccolo campo da gioco dove dilettarsi con il football.

Il clou della serata in piazza delle Erbe, con Abramo Rossi che ha ospitato sul palco i protagonisti del passato e del presente della squadra gialloblu. Uno spettacolo diviso in decenni, a partire dagli anni Cinquanta fino ai giorni nostri. Tanti gli illustri ospiti della serata: Corrado Orrico, ex allenatore di Carrarese e Lucchese a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, Giorgio Rocca, storico preparatore dei portieri del Milan e membro dello staff del Castelnuovo della storica annata del 1991-92 con allenatore Aurelio Andreazzoli.

Si è parlato di passato, ma anche di presente e di futuro della società, che sta programmando la prossima stagione agonistica per la prima squadra e per il settore giovanile, con il presidente Dino Dini in testa. E chissà che dal palco non arrivino delle buone notizie per l’immediato futuro del sodalizio gialloblu.

Nessuna notizia, dopo la retrocessione della squadra in Promozione, sul futuro della società. Solo tante voci che vedrebbero impegnato in prima linea il sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi, autore sul palco di un discorso appassionato sul significato del calcio per la comunità locale, fra passato e futuro. L’unica certezza, per ora, è la separazione consensuale dal tecnico Biggeri. Ma le scadenze sono alle porte. Qualunque decisione va presa in fretta

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.