Caveman, il film del giovane regista lucchese Tommaso Landucci arriva nelle sale italiane

Ambientata in una grotta delle Alpi Apuane, la proiezione è dedicata all'opera dello scultore Filippo Dobrilla

Arriverà nelle sale italiane a partire da giovedì prossimo 24 febbraio Caveman, il gigante nascosto, diretto dal giovane regista lucchese Tommaso Landucci.

Dopo aver avuto ricevuto il plauso di pubblico e critica all’ultima mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia Giornate degli Autori ed essere stato in selezione ufficiale al Festival dei Popoli, il film dedicato all’artista Filippo Dobrilla arriva nelle sale preceduto da una serie di anteprime in esclusiva alla presenza del regista.

In una grotta delle Alpi Apuane, 650 metri sottoterra, si trova l’opera d’arte più profonda al mondo. È un colosso di marmo, un gigante nudo addormentato nel cuore della terra, al quale lo scultore Filippo Dobrilla ha continuato a lavorare per più di 30 anni in assoluta solitudine nell’oscurità della caverna. Ma cosa spinge un artista a calarsi in uno degli abissi più profondi d’Europa per realizzare la sua opera più ambiziosa, ma inaccessibile agli occhi degli uomini? È questa la domanda alla quale Caveman cerca una risposta, muovendosi fra le segrete passioni giovanili di Filippo, il suo desiderio di isolamento, la sua idea di un’arte pura, senza compromessi. Immergersi nell’oscurità della grotta significa per lui rifugiarsi in un luogo dove può sentirsi libero, protetto e distante dai pregiudizi e dai condizionamenti della società contemporanea. Ma l’inattesa scoperta di un tumore cambierà la sua vita in modo radicale. Ancora una volta, Filippo si trova a scivolare nell’oscurità, ma questa volta non c’è modo di tornare alla luce.

Diretto da Tommaso Landucci, che dopo il Centro sperimentale di cinematografia ha lavorato al fianco di Claudio Giovannesi, Luca Guadagnigno e James Ivory, Caveman, il gigante nascosto è prodotto da DocLab e Contrast Film.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.