Quantcast

Coreglia lancia il “biglietto sospeso” per regalare una serata a teatro ai cittadini in difficoltà

L'assessora Lara Baldacci: "L’intento è quello di dare a questo teatro il valore di uno spazio aperto a tutta la comunità"

Fondazione Toscana Spettacolo Onlus e comune di Coreglia Antelminelli insieme per un’iniziativa innovativa di teatro e solidarietà che vede il coinvolgimento attivo della commissione comunale pari opportunità di Coreglia, presieduta da Nadia Poli. Ecco il biglietto sospeso, la novità che caratterizza da subito la prima stagione di prosa del teatro “A. Bambi” di Coreglia Antelminelli.

Associazioni che sul territorio si occupano di politiche sociali e di solidarietà, aziende, privati cittadini sensibili al valore della fruizione culturale, del teatro, non solo come momento ludico d’evasione ma come strumento di orientamento al benessere del cittadino, potranno decidere di regalare una serata a teatro condividendo il piacere dello spettacolo dal vivo con chi vive un momento di difficoltà: basterà procedere all’acquisto del biglietto in prevendita, contattando il numero 0583/78152 interno 4. Biglietto sospeso unisce cultura e solidarietà: l’iniziativa, voluta dall’assessora alle pari opportunità, alle politiche di genere e, da ieri (5 novembre), anche alla cultura, Lara Baldacci, funziona come il caffè di Napoli: gli spettatori potranno infatti donare un biglietto teatrale a una persona che, purtroppo, oggi non si può permettere di comprarlo.

“Si tratta di un’importante occasione per la nostra comunità – spiega l’assessora -. Partiamo per la prima volta con la stagione di prosa nel nostro teatro e diamo subito il via a una novità che potrà essere replicata in molte altre occasioni: consentire a chi ha meno possibilità di vivere la cultura, di godere di un momento di svago e di piacere. L’intento – e la stagione di prosa ne è la dimostrazione, grazie proprio alla presenza della Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca – è quello di dare a questo teatro il valore di uno spazio aperto a tutta la comunità: il teatro è servizio pubblico perché contribuisce al benessere del cittadino. Il coinvolgimento della commissione pari opportunità del Comune è stato un passaggio naturale: l’organismo nasce proprio per promuovere pari diritti e pari occasioni di crescita ai nostri cittadini, a partire proprio dai meno tutelati e dai più fragili. Rivolgo quindi un appello ai cittadini, alle aziende, alle realtà paesane e associative di Coreglia affinché compiano questo piccolo gesto, per rendere la fruizione dello spettacolo dal vivo accessibile a tutti. Insieme possiamo fare moltissimo”.

Per informazioni sull’iniziativa del biglietto sospeso: cpo.coreglia@gmail.com. Per conoscere i prossimi spettacoli in programma della stagione di prosa (20 novembre; 4 e 11 dicembre; 15 gennaio), cliccare qui: https://www.toscanaspettacolo.it/teatro/teatro-alberto-bambi-coreglia-antelminelli/. Posto unico 8 euro; per informazioni e prevendite sui biglietti: 0583/78152 interno 4 – i.pellegrini@comune.coreglia.lu.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.