Quantcast

Inaugurata la mostra delle foto di Massimo Cavalletti al reparto di riabilitazione di Barga foto

In sala consiliare anche la presentazione del libro 'Cercando un'altra vita'

Si è tenuta ieri (16 luglio) nella sala consiliare del Comune di Barga una nuova presentazione del libro fotografico di Massimo Cavalletti, Cercando un’altra vita.

Il libro, che è stato realizzato con foto scattate all’interno del reparto di riabilitazione dell’ospedale di Barga, è stato pubblicato grazie al “labirinto dell’immagine”.

All’evento, coordinato da Maresa Andreotti, oltre all’autore, erano presenti il sindaco di Barga Caterina Campani, il direttore della struttura di recupero e rieducazione funzionale Ivano Maci e il delegato provinciale della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) Giancarlo Cerri.

Erano inoltre presenti Valeria Belloni e Federica Buriani, rispettivamente fisioterapista e logopedista del reparto di riabilitazione, che hanno anche letto alcune frasi e poesie scritte dai pazienti durante la degenza nella struttura per ringraziare gli operatori sanitari del lavoro svolto.

Tra il pubblico erano presenti molti operatori della riabilitazione e appassionati di fotografia.

Hanno inoltre partecipato Enrico Cosimini, presidente dell’arciconfraternita di Misericordia di Barga, e alcuni volontari ospedalieri che da anni collaborano con il personale della Riabilitazione per aiutare le persone ricoverate. Presenti anche Carlo D’Olivo e Augusto Biagioni del “labirinto dell’immagine”.

Dopo la presentazione è stata inaugurata la mostra con le foto di Massimo Cavalletti, allestita all’interno del museo Le stanze della memoria in via di Mezzo,  nel centro storico di Barga.

L’esposizione resterà aperta fino a domenica (25 luglio) con i seguenti orari: dal lunedì al giovedì dalle 17 alle 20; venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 22.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.