Quantcast

A Villa Paolina la mostra dedicata a Oreste Paltrinieri: protagonista anche la Garfagnana

Sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle 18 alle 23

E’ stata inaugurata questa mattina (24 giugno) Pennelli e Pannelli, I colori di casa, la personale di Oreste Paltrinieri a Villa Paolina.

In tutto 60 opere, divise in sei sale al piano nobile, che ripercorrono la vita dell’artista. Dai luoghi amati, a quelli natali, Viareggio, Milano, Modena, Verona. E infine Camporgiano. A Viareggio l’attenzione è sul paesaggio, l’atmosfera è serena: abbiamo il padule, le darsene, la figura umana. In Garfagnana il tema cambia, la luce diventa più cupa, il tema è il sociale e al mondo del lavoro. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Viareggio  Giorgio Del Ghingaro, in sindaco di Camporgiano Francesco Pifferi Guasparini e l’assessora alle politiche culturali Sandra Mei.

“Viareggio è sempre stata ospitale, vivace , sincera – commenta Del Ghingaro – : la varietà multicolore e multiforme del suo paesaggio ha ispirato ed accolto poeti, musicisti, narratori, pittori. Artisti, spesso pionieri, che qui hanno trovato ispirazione e occasioni di confronto. Oreste Paltrinieri ha conosciuto Viareggio ed ha raccontato con incantevole realismo pezzi di vita ed angoli davvero suggestivi, ed è tra i pittori più amati dalla nostra città. Abbiamo voluto aprire con lui la stagione culturale di Viareggio, in quella che è una delle dimore principesche più belle della Toscana”.

Mostra Oreste Paltrinieri a Viareggio

“Una mostra pensata nei giorni bui del lockdown e ci è servita anche a darci un obiettivo – commenta l’assessora Mei -: essere qui oggi è un’emozione e rappresenta uno snodo importante, col taglio del nastro speriamo di aver tagliato anche il periodo buio che ci lasciamo alle spalle e di avviarci verso un nuovo tempo della nostra vita. Una mostra importante, un grande maestro, e una villa stupenda, residenza di Paolina Bonaparte, vicina da sempre al cuore di Viareggio. L’estate della villa inizierà a breve, con il teatro nel giardino e con i fiori della Principessa, le ortensie, di cui tutta sarà adornata”.

“La scelta dell’amministrazione comunale di Viareggio di organizzare una monografica dedicata al Paltrinieri, nella prestigiosa cornice di Villa Paolina, ci ha trovati entusiastici compagni di strada – aggiunge il sindaco di Camporgiano Guasparini -. La nuova esperienza espositiva consentirà sia di completare l’analisi dell’itinerario artistico del maestro, sia di collegare idealmente le tre città che lo ispirarono e segnarono la sua vicenda umana: Verona, Camporgiano e Viareggio, in rigoroso ordine cronologico. E se è vero che l’arte non solo intreccia indissolubilmente esperienze di vita e contesti geografici diversi, ma riesce a far emergere il Genius Loci, cioè l’anima e l’energia psichica di ogni luogo: lasciamo al fascino senza tempo dei paesaggi esposti e alle loro atmosfere il compito di condurci per mano in questo viaggio infinito di scoperta”.

“Un’estate ricca di eventi quella di Viareggio: esposizioni, mostre, musica per arrivate ad un settembre col Carnevale – conclude il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: siamo partiti con la 1000 Miglia che tanto successo ha avuto, oggi inauguriamo questa mostra, in Passeggiata da giorni si ammirano le sculture di Park Eun Sun. Viareggio è questa: è cultura, è bellezza, è accoglienza. E’ grandi eventi per un’estate che ci auguriamo ‘leggerissima’”.

La mostra è visitabile negli orari di apertura della Villa, dal martedì alla domenica dalle 18 alle 23.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.