Quantcast

Tra musica, teatro e letteratura torna la rassegna ‘Vivere Castelnuovo’ foto

Sotto la Rocca Ariostesca dal 19 giugno al 31 luglio ci saranno, tra gli altri, Carlo Cottarelli, Mauro Corona, Melania Mazzucco, Emanuele Trevi, Francesco Malavolta, Fabio Genovesi, Giulio Casale e Lorenzo Baglioni

Torna per la seconda edizione Vivere Castelnuovo, la rassegna di letteratura, musica e teatro sotto la Rocca Ariostesca. Più di venti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito e nel rispetto delle normative anti covid, che andranno in scena dal 19 giugno al 31 luglio.

“Con Vivere Castelnuovo – afferma il sindaco Andrea Tagliasacchi – prende il via un ricco programma di eventi che accompagnerà tutta l’estate castelnuovese. Dopo i duri mesi che abbiamo trascorso potremo finalmente tornare a parlare di letteratura, musica e teatro, riappropriandoci dei luoghi dove poter vivere la nostra socialità, confrontarci e dialogare con gli altri. Il tutto coniugando cultura e sicurezza: i cittadini di Castelnuovo e i turisti che verranno a visitare la nostra città avranno la possibilità di assistere a tutti gli spettacoli di Vivere Castelnuovo in piena sicurezza e nel rispetto di tutte le normative anti Covid-19. Il mio ringraziamento va a tutte le associazioni e gli enti che hanno collaborato con l’Amministrazione Comunale all’organizzazione di questa rassegna e a tutti i volontari che rendono possibile il suo svolgimento”.

Si parte sabato 19 giugno alle 21 con l’incontro Ogni scatto un racconto, ogni racconto una storia del fotogiornalista Francesco Malavolta. Un incontro nel quale, insieme alle parole, saranno protagoniste le immagini forti e incisive di Malavolta, impegnato da oltre vent’anni nella documentazione dei flussi migratori che interessano l’area mediterranea. Con la sua macchina fotografica, Malavolta da tempo percorre le rotte delle migrazioni mediterranee, dedicando inoltre ampio spazio alla documentazione della vita dei popoli africani in paesi sottosviluppati.

Sarà poi la volta della rassegna La bella estate con Melania Mazzucco, Emanuele Trevi, Fabio Genovesi e Mauro Corona a cura della poetessa Alba Donati. Sabato 3 luglio alle 21 Melania Mazzucco presenta il romanzo storico L’architettrice (Einaudi) il ritratto di una straordinaria donna del Seicento; domenica 11 luglio alle 21 Emanuele Trevi con Due vite (Neri Pozza) quelle di Rocco Carbone e Pia Pera, scrittori prematuramente scomparsi qualche tempo fa e legati, durante la loro breve esistenza, da profonda amicizia; sabato 24 luglio alle 21 Fabio Genovesi con un monologo tratto dal suo nuovo libro Il calamaro gigante (Feltrinelli) e sabato 31 luglio alle 18,30 Mauro Corona con L’ultimo sorso. Vita di Celio (Mondadori), una storia di crescita e di formazione, un rapporto tra un padre acquisito e un figlio orfano per scelta.

Tre incontri per dare spazio a tre diverse narrazioni. Le storie di oggi e le storie di ieri raccontate dai loro autori: giovedì 15 luglio alle 21 i temi più caldi dell’attualità con Carlo Cottarelli All’inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica (Feltrinelli) una guida nel labirinto della nostra ricostruzione economica ma anche un’idea per il futuro dell’Italia. Martedì 29 giugno alle 21,30 le meraviglie del mondo vegetale con Marco Pardini e il suo Erbario poetico. Racconti d’erbe, alberi e altri incanti (Pacini Fazzi). Venerdì 30 luglio alle 21 il romanzo giallo e il romanzo storico con Lida Coltelli, Et in bona gratia. Un’indagine per il commissario Ludovico Ariosto (Tralerighe) ambientato nella Garfagnana del Cinquecento, negli anni in cui il poeta aveva l’incarico di Commissario della provincia estense.

Jazz d’autore e non solo per gli eventi musicali nell’ambito del Festival internazionale di musica classica e jazz International Academy of music: venerdì 25 giugno alle 21,30, al Teatro Alfieri, il quartetto Sonata Islands Third Stream Quartet con le loro originali riletture, attraverso la pratica improvvisativa, di musiche della tradizione classica; venerdì 2 luglio alle 21,30 al Teatro Alfieri la giovane e già famosa Orchestra Sinfonica Cupiditas; sabato 10 luglio alle 21,30 al Teatro Alfieri Giuseppe Bruno, Stefano Guarino, Carlo Palese e Maurizio Sciarretta in un concerto di musica da camera; domenica 18 luglio alle 21,30 Puccini Jazz Day con i migliori gruppi di musica di insieme del conservatorio Puccini di La Spezia; venerdì 23 luglio alle 21,30 in Piazza Umberto I Jazz Concert con Flavio Boltro, uno dei più grandi trombettisti italiani. Artista brillante e versatile, fa parte della scena jazzistica mondiale da più di 25 anni, si esibirà in quartetto con Piero Gaddi, Marco Micheli e Alfred Kramer.

Venerdì 9 luglio alle 21 un importante omaggio a Giorgio Gaber nell’incontro spettacolo Una nuova coscienza. Un dialogo accompagnato dalle proiezioni di alcuni filmati del signor G a cui si alternano le canzoni eseguite alla chitarra da Giulio Casale, grande e acclamato interprete del cantautore milanese. Martedì 20 luglio alle 21 Lorenzo Baglioni torna a calcare i palcoscenici estivi con una quasi inedita formazione trio per raccontare il mondo della scuola e della didattica. Tra congiuntivi e polinomi da scomporre, tra ossidoriduzioni e leggi di Keplero, verranno eseguiti molti dei brani del disco Bella Prof!.

Per quanto riguarda il teatro domenica 4 luglio, in omaggio al Sommo Poeta in occasione del 700 anniversario, andrà in scena Inferno XXVI. Ulisse con la voce recitante di Massimo Salvianti, della compagnia Arca Azzurra, e la chitarra di Roberto Rossi. Due gli spettacoli “tout public” rivolti al pubblico di ogni età: mercoledì 7 luglio le gags esilaranti e i trucchi sorprendenti di Incomica. Il (non)sense della vita della compagnia Eccentrici Dadarò, con Umberto Banti, Andrea Ruberti e Dadde Visconti. Mercoledì 28 luglio la comicità e la magia del trasformismo con il teatro di figura della compagnia Terzostudio in Visioni d’Incanto. I tre appuntamenti sono tutti alle 21.

Ma c’è spazio anche per il cinema. La rassegna cinematografica, a cura della Consulta dei Giovani Castelnuovo di Garfagnana, propone cinque film cult da riscoprire: giovedì 1 luglio Hammamet di Gianni Amelio, una pagina della storia d’Italia nel racconto degli ultimi sei mesi di vita di Bettino Craxi, interpretato da Pierfrancesco Favino. Sarà presente l’attore Alberto Paradossi. Giovedì 8 luglio Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores, road movie sul legame inatteso che si crea fra un padre e il figlio adolescente autistico che non aveva mai incontrato.

Sabato 17 luglio Lorax-il guardiano della foresta di Chris Renaud e Kyle Balda, avventura animata sull’importanza dell’equilibrio tra natura e progresso, il valore dell’amicizia e il rispetto per la saggezza dei vecchi maestri. Giovedì 22 luglio 7 Minuti diretto e interpretato da Michele Placido, la pellicola, tratta da una storia vera, racconta le vicende di un gruppo di undici operaie impegnate in una lotta incentrata sui loro diritti. Sarà presente la Commissione pari opportunità. Giovedì 29 luglio Wonder di Stephen Chbosky, dal romanzo omonimo di R.J. Palacio. Favola gentile sulla differenza e l’eroismo del cuore. La storia del piccolo Auggie che, nato con una rara malattia, dovrà affrontare il mondo della scuola per la prima volta. I cinque appuntamenti sono tutti alle 21.

E’ possibile prenotare al numero 0583 641007 o tramite email a  info@castelnuovogarfagnana.org. Le prenotazioni devono essere fatte entro 2 ore prima di ogni spettacolo a partire da ogni lunedì per gli eventi della settimana in corso. Sono a pagamento solo gli eventi al Teatro Alfieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.