Quantcast

A Borsigliana la festa patronale con la presenza del vescovo Giulietti foto

Saranno assicurate tutte le normative vigenti anticovid- 19

Domani (15 agosto) sarà una giornata importante per la parrocchia di Borsigliana, con i suoi borghi abitati di Vergnano, Molinello Gambarotta e Grotto, in occasione della festa patronale di Santa Maria Assunta, che avrà il suo momento saliente, alle 17, con la celebrazione della messa solenne da parte dell’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti, insieme al nuovo parroco don Michel Murenzi.

L’evento religioso sarà stato preceduto da un triduo di preghiera e con la preparazione scenografica dell’esterno del complesso parrocchiale con bandierine e illuminazione notturna anche per la prima volta dell’interno della torre campanaria. Ovviamente saranno assicurate tutte le normative vigenti anticovid- 19, a cominciare dall’obbligo delle mascherine, igienizzazione delle mani e distanziamento sociale.

Per accogliere i fedeli verranno disposte sedie anche all’esterno della chiesa sul sagrato con un altoparlante che permetterà a tutti di ascoltare le parole e seguire lo svolgimento della cerimonia religiosa. Sarà presente anche il sindaco di Piazza al Serchio Andrea Carrari. Oltre a salutare l’arrivo del nuovo parroco don Michel, sarà anche l’occasione per le felicitazioni per il 35esimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale e il compleanno nei prossimi giorni. Sarà presente per le riprese televisive NoiTv con Abramo Rossi (la Messa, nella sua interezza, alle 17, andrà in onda in diretta).

Intanto a Borsigliana continua per tutte le domeniche pomeriggio e festivi del mese di agosto l’iniziativa chiesa aperta con la presenza di volontari dell’associazione Civitas Borsigliana Odv che fanno da guida ai visitatori. Già nelle recedenti due domeniche sono state parecchie le persone provenienti anche dalla Liguria e dall’Emilia che hanno colto l’occasione per visitare la chiesa-museo di Borsigliana, continuamente curata.

Da poco, da parte di Michela Bini, è stato sistemato l’artigianale baldacchino in legno, sul quale in questi giorni viene posta la statua della Madonna. Infine un ricordo dei mille anni ufficiali di storia di Borsigliana, prendendo come simbolico anno di nascita il diploma del 25 aprile 1020 dell’imperatore del Sacro Romano Impero Enrico II il Santo, re d’Italia dal 1002 al 1024, dove si legge “…cortem in Bursillano cum ipsa ecclesia”, nell’elenco delle chiese assegnate alla estesa e ricca di possedimenti Abbazia di San Salvatore in “loco nomine Sexto”, oggi nel territorio del comune di Capannori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.